Sabato, 12 Giugno 2021
Politica

Mini-Imu, Matteucci scrive a Fassino: "Una sconfitta totale"

Non si è saputo più nulla di una tua iniziativa in questo senso e al Senato l'8 gennaio la nostra sconfitta e' stata totale - afferma Matteucci a Fassino -. Una sconfitta politica totale anche dell"Anci"

"Su Imu, Iuc e tassa sul gioco d'azzardo non bisogna gettare la spugna". Questo l'invito del sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, in una lettera inviata al presidente dell'Anci e sindaco di Torino, Piero Fassino. "Alla riunione della presidenza dell'Anci del 19 dicembre io - esordisce il primo cittadino - avevo capito che l'Anci nazionale faceva propria la proposta della tassa sul gioco d'azzardo al posto della stangata Imu prima casa (il termine mini Imu per me è insopportabile, con il mare di tasse e scadenze di pagamento che ci sono a gennaio)".

"Certamente avevo capito male io - evidenzia Matteucci -. Non si è saputo più nulla di una tua iniziativa in questo senso e al Senato l'8 gennaio la nostra sconfitta e' stata totale. Una sconfitta politica totale anche dell"Anci, a meno che non si prendano per buone le puerili obiezioni tecniche dei tecnici dell'ineffabile e inafferrabile, direi mitico Ministro dell'Economia e delle Finanze, che anche uno studente di prima ragioneria era in grado di smontare. Sono sicuramente gli stessi del tentato scippo di 150 euro a 80mila insegnanti, evitati da un intervento politico di Matteo Renzi.Vediamo come va il voto alla Camera sul decreto-Imu che credo sia previsto per il 20".

"Ti chiederemmo di insistere in queste ore, in vista del voto del 20 gennaio alla Camera, con il "nostro" emendamento sul gioco d'azzardo - l'appello di Matteucci -. Per farci avanti, sulla via del probabile naufragio il piano A dopo la Waterlhoo del Senato, avanziamo un piano B. L'Anci dell'Emilia Romagna, delle Marche e dell'Umbria (sono riuscito a sentire solo loro) avanzano questa idea, di cui ti ho gia' scritto giovedi scordo e di cui ho gia' parlato sempre giovedi, il giorno dopo la nostra Caporetto in Senato,con il Ministro Delrio che mi ha detto che questa cosa gli piace. Prevedere, all’interno del Decreto Legge Enti Locali (“ex Salva Roma”) o in altro Decreto in avanzato iter di approvazione parlamentare, una disposizione che istituisca l'una tantum sul gioco d'azzardo che garantisca un gettito identico a quello della stangata Imu. Cosi si puo' lavorare su due strade".

"Consentire ai cittadini di non pagare l'Imu alla scadenza del 16 giugno (nei Comuni che come il mio ha deciso questa data) compensando il debito da mini Imu con crediti d'imposta, compensando poi i Comuni con i trasferimenti statali derivanti dalla tassa sul gioco d'azzardo 2014 - prosegue Matteucci -. Al contempo consentire ai contribuenti di detrarre la mini-IMU pagata ai comuni entro il 24 gennaio 2014( nei Comuni che hanno scelto questa scadenza) dall’Irpef dovuta a saldo 2013 come risultante dalla dichiarazione dei redditi. La copertura finanziaria della detrazione dovrebbe essere assicurata anche in questo caso dalla bellissima una tantum sul gioco d'azzardo".

Sarebbe bellissimo se tu fossi d'accordo di assumere questa iniziativa subito, cosi' alla riunione della presidenza nazionale Anci di giovedi potremmo concentrarti sulla Iuc e sui bilanci 2014 - insiste Matteucci -. Su 2014 non ti nascondo che il mio auspicio e' quello di un tono un filino piu' gagliardo nel confronto col Governo e di un attenzione della nostra associazione basata sulla "par condicio" fra Comuni grandi, medi e piccoli. Se le cose andranno per un altro verso presentero' una proposta da votare alla riunione della presidenza-Anci di giovedi. Per mettere un piccola tassa sul gioco d'azzardo pare non bastino 1000 parlamentari. Forse serve il conforto e l'aiuto di 8000 bulldozer resi gagliardi dal fiato dei cittadini sul collo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mini-Imu, Matteucci scrive a Fassino: "Una sconfitta totale"

RavennaToday è in caricamento