Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica Faenza

Referendum costituzionale, il prof Massimo Rubechi chiude un ciclo di incontri

In particolare si tratterà del riassetto delle procedure decisionali all’interno del Parlamento, dei rapporti tra Parlamento e Governo, delle nuove leggi di iniziativa popolare e della rinnovata disciplina del referendum

Si svolgerà venerdì prossimo alle 21 al Complesso Ex-Salesiani di Faenza (aula 1) l’ultima serata del ciclo di incontri informativi sui principali principali temi della Riforma costituzionale oggetto del referendum costituzionale del prossimo 4 novembre promossi dal Comitato “Conoscere la Riforma”. In particolare si tratterà del riassetto delle procedure decisionali all’interno del Parlamento, dei rapporti tra Parlamento e Governo, delle nuove leggi di iniziativa popolare e della rinnovata disciplina del referendum.

Relatore della serata, intitolatala “La democrazia dei processi decisionali nella riforma. L’ottimo è spesso nemico del bene” sarà il prof. Massimo Rubechi (docente di diritto costituzionale nell’università di Urbino) che attualmente ricopre l’importante incarico di consigliere giuridico del Ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi.

"Si tratta della persona perfetta per trattare dei temi della serata, sia perché è un grande studioso di questi argomenti, sia perché è stato a lungo consulente giuridico e legislativo del Gruppo parlamentare del Partito democratico con particolare riferimento alla riforma della Seconda parte della Costituzione, la riforma della legge elettorale, la revisione della disciplina giuridica dei partiti politici e la riforma degli enti locali - viene presentato -. Quindi ha maturato un’ampia esperienza sul reale funzionamento dei meccanismi delle nostre istituzioni parlamentari".

"Contiamo pertanto che, proprio sulla base della propria esperienza, sappia illustrarci con equilibrio e oggettività pregi e difetti delle norme di revisione della Costituzione approvate dal Parlamento e sottoposte al vaglio referendario, rassicurandoci (ci auguriamo) sulla persistenza nel sistema istituzionale di quei meccanismi di garanzia dell’equilibrio dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario che sono alla base della vita democratica di uno Stato", conclude la presentazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum costituzionale, il prof Massimo Rubechi chiude un ciclo di incontri

RavennaToday è in caricamento