Regolamento urbanistico edilizio, approvata la variante di rettifica

Sono state accolte le richieste di trasformazione in terreni agricoli di terreni edificabili, opportunità che verrà tenuta aperta anche nelle future varianti

Nella seduta di martedì il consiglio comunale ha discusso e approvato la variante di rettifica e adeguamento 2016 al Regolamento urbanistico edilizio (Rue) e conseguenti modifiche al Piano operativo comunale (Poc) e al Piano di zonizzazione acustica. La delibera è stata approvata con 17 voti favorevoli (gruppi di maggioranza), 5 contrari (CambieRà, Forza Italia e Ravenna in Comune), 1 astenuto (Lista per Ravenna). Ha illustrato il documento l’assessora all’Urbanistica, Federica Del Conte, spiegando che pur trattandosi di una piccola variante, è stata data una risposta significativa ad alcune criticità riscontrate dagli uffici e dai tecnici esterni.

Tra gli altri, nella variante sono stati meglio precisati gli ambiti in cui è possibile realizzare nuovi impianti di distribuzione carburanti e i vincoli ambientali che ne vietano nuove installazioni. E’ stato previsto l’aumento dell'incentivo premiante per l'ampliamento delle aziende agricole facenti parte del comitato promotore della costituzione di nuovi itinerari enogastronomici, che è stato portato dal 15% al 20% della potenzialità ammessa e l'aumento del limite totale di superficie alle aziende agricole che si collocano sugli stessi (da 1.500 a 2.000 metri quadri). Attenzione è stata rivolta alla gestione dei rifiuti attraverso la possibilità di insediamento di “impianti di recupero di rifiuti non pericolosi”, secondo i principi tesi a favorire l’economia circolare, all’interno delle aree industriali dello spazio portuale o dei tessuti per attività produttive. E’ stato previsto l'inserimento nell'elenco delle opere edilizie minori soggette a prescrizione delle varianti prospettiche in corso d'opera e delle modifiche ad aperture esistenti ritenute modeste, secondo un criterio di adeguatezza e proporzionalità al contesto di intervento.

Sono stati presentati 6 emendamenti da parte di Lista per Ravenna, tutti respinti con la medesima votazione: 19 voti contrari (gruppi di maggioranza), 6 favorevoli (CambieRà, Forza Italia, Lista per Ravenna, Ravenna in Comune). Sono stati inoltre presentati emendamenti da parte di Sinistra per Ravenna e da Articolo 1- Mdp. Il primo emendamento, sottoscritto dal gruppo Pd, è stato approvato con 19 voti favorevoli (gruppi di maggioranza) e 6 voti contrari (CambieRà, Forza Italia, Lista per Ravenna, Ravenna in Comune). Il secondo emendamento è stato respinto con 18 voti favorevoli (gruppi di maggioranza) e 7 voti favorevoli (CambieRà, Forza Italia, Lista per Ravenna, Ravenna in Comune e Sinistra per Ravenna). Il terzo emendamento è stato approvato con 18 voti favorevoli (gruppi di maggioranza), 5 voti contrari (CambieRà, Forza Italia, Lista per Ravenna) e 1 astenuto (Ravenna in Comune).   E’ stato approvato infine un ordine del giorno “riguardante ipotesi di ordine tecnico e politico sulla variante di rettifica e adeguamento 2016 al Rue” presentato da Sinistra per Ravenna e Art. 1 – Movimento democratico e progressista: 20 voti favorevoli (gruppi di maggioranza, CambieRà e Ravenna in Comune) e 2 astenuti (Forza Italia e Lista per Ravenna).

“Ritengo un buon risultato l'approvazione della prima variante di Rue 2016 di questa amministrazione perchè è riuscita nell'intento di dare risposte alla comunità e alle attività produttive - commenta l'assessore Del Conte - Pur trattandosi di una piccola variante cartografica, è stato possibile intervenire e modificare alcune criticità riscontrate dagli uffici e dai tecnici esterni, correggendo refusi, introducendo modifiche provenienti da leggi sovraordinate, rivolgendo particolare attenzione alle attività produttive insediate. L'accoglimento, poi, di richieste di trasformazione in terreni agricoli di terreni edificabili è un'opportunità che abbiamo intenzione di tenere aperta anche in occasione di future varianti. La variante al Rue 2016 si ispira a criteri di semplificazione e flessibilità”.

Il gruppo Sinistra per Ravenna ha illustrato gli emendamenti e l’ordine del giorno facendo riferimento soprattutto a tematiche attinenti il trattamento dei rifiuti e, nel rispetto della normativa regionale, l’opportunità di porre attenzione e utilizzare le normative in campo ambientale.

Il gruppo CambieRà, sottolineando l’importanza dello strumento delle osservazioni di Rue per modificare e correggere delle criticità, ha auspicato una maggiore pubblicizzazione e ha motivato il voto favorevole agli emendamenti in quanto ritenuti più che condivisibili.

Il gruppo Pd ha sottolineato che la nuova amministrazione ha fatto un lavoro capillare e molto puntuale. Ha motivato il voto contrario agli emendamenti di Lista per Ravenna perchè tendono a modificare i dettati della legge regionale valutata in maniera molto positiva.

Il gruppo Lista per Ravenna ha richiamato i contenuti degli emendamenti legati ad alcune osservazioni manifestando perplessità e preoccupazioni circa la possibilità di avviare impianti di recupero al di fuori dello spazio portuale purchè in zone classificate produttive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Cade mentre lavora al porto e si frattura il cranio: operaio in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento