rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Politica

Rigenerazione del quartiere San Biagio nord, Pd: "Nuove case popolari e zero barriere architettoniche"

Il consigliere dem Haxhibeku: "Riqualificare e rilanciare i quartieri significa anche combattere le diseguaglianze e la marginalità sociale"

È stata votata martedì in Consiglio comunale la delibera sul progetto di edilizia comunale del quartiere San Biagio nord per la rigenerazione sociale, ambientale, architettonica e funzionale. Il Comune di Ravenna, che si era aggiudicato un importante finanziamento regionale partecipando al bando PIERS e ottenendo oltre 5 milioni di euro, ha completato un concorso di progettazione riguardante la riqualificazione del quartiere. Il concorso è stato vinto da Operastudio di Magni e Paci architetti di Milano, in collaborazione con Coprat di Mantova e il geologo Cesare Bagolini. Gli interventi comprendono la ristrutturazione di tre edifici situati in via Dorese, già destinati all’edilizia residenziale pubblica e un edificio in via Cicognani, da abbattere e ricostruire sempre da destinare all’edilizia residenziale pubblica. Se ne ricaveranno 105 alloggi e una vasta area verde pubblica.

“Il progetto è di grande interesse – ha commentato il consigliere Renald Haxhibeku - in quanto aumenta sia la quantità che la qualità degli alloggi di edilizia residenziale e pubblica e concorre a valorizzare la qualità della vita degli inquilini, in sinergia con la comunità circostante. L’obiettivo dell’amministrazione è quello di migliorare e ampliare l’offerta di alloggi di edilizia residenziale sociale e pubblica, attraverso il recupero e la realizzazione di nuove case popolari, la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico degli immobili esistenti, l’eliminazione di barriere architettoniche negli edifici. Riqualificare e rilanciare i quartieri significa anche combattere le diseguaglianze e marginalità sociale”.

Inoltre, dalla consigliera del PD Fiorenza Campidelli è stata presentata un’interrogazione per chiedere al Sindaco e alla Giunta di aggiornare il consiglio sullo stato dell’arte del progetto e dei tempi per la sua realizzazione. “L’attuazione del progetto – dice Campidelli - renderà il quartiere più verde con panchine e aree ombreggiate nel parco dove saranno piantate oltre 70 nuovi alberi che compenseranno abbondantemente l’abbattimento di quattro conifere, per consentire la costruzione del campetto da basket. Saranno riqualificati i percorsi pedonali tramite nuove pavimentazioni Due nuove piazze, a nord e a sud, apriranno il parco alla cittadinanza. Un nuovo percorso pedonale collegherà il cuore del parco direttamente con il vicino Istituto comprensivo San Biagio, facilitando così l’accesso alla scuola attraverso un percorso protetto”.

“Negli edifici il progetto prevede l’introduzione di nuovi spazi dedicati allo sport con attrezzistica fissa, tavoli da ping pong, sedute, spazi per il ballo, un deposito delle biciclette, un’area gioco dedicata ai bambini. Così il giardino avrà nuove attrezzature per lo sport: un campo da basket, un percorso vita, travi, parallele, pista skateboard e pattini. Ci saranno giochi per i più piccoli e per i ragazzi. Inoltre - conclude Campidelli - sarà data risposta all’emergenza abitativa in atto, viste le lunghe liste d’attesa per gli alloggi e il gran numero di edifici che non sono a norma e quindi non possono essere utilizzati. Sarà un’opera davvero importante per il quartiere e per tutta la città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigenerazione del quartiere San Biagio nord, Pd: "Nuove case popolari e zero barriere architettoniche"

RavennaToday è in caricamento