Salvini prende in giro un ragazzo dislessico: "Oltrepassato il limite della decenza umana"

Dal palco, tra gli altri, ha parlato anche il 21enne Sergio Echamanov che, durante il suo discorso, si è un po' impappinato. Il video del suo discorso è stato poi postato da Salvini

Ancora critiche su Salvini. Mercoledì sera a San Pietro in Casale, nel bolognese, in concomitanza con l'arrivo del leader della Lega si è svolta una manifestazione delle sardine. Dal palco, tra gli altri, ha parlato anche il 21enne Sergio Echamanov (che soffre di dislessia) che, durante il suo discorso, si è un po' impappinato. Il video del suo discorso è stato poi postato da Salvini sul proprio profilo Facebook col commento ironico: "Guardate la carica e la grinta che avevano pesciolini e sinistri poco fa a San Pietro in Casale. Se pensano di fermarci così... abbiamo già vinto!".

"Salvini ha deciso di mettere alla gogna, pubblicandolo sui suoi social network, il video di un ragazzo affetto da disabilità - commentano dai Giovani democratici di Ravenna - Sergio è un ragazzo che è stato nostro ospite a settembre durante la Festa dell'Unità di Ravenna; come a noi gli piace fare politica, manifestando per le proprie idee e rispettando sempre le opinioni altrui. Salvini però questo non è in grado di accettarlo, e quindi decide di metterlo alla gogna del suo elettorato, un elettorato che se ne frega se Sergio è dislessico, un elettorato che non appena può ti colpisce dove più fa male, andando a minare le tue certezze e la tua passione. Noi come Giovani Democratici diciamo basta, si è oltrepassato ogni limite della decenza umana (i limiti della decenza politica sono già stati superati da tempo da parte di Salvini). Come Giovani Democratici chiediamo che la Lega chieda scusa per quanto successo e che, chissà, magari che prenda anche le distanze da quello che ormai non è più un leader, ma un oppressore dei più deboli".

"Le tante chiamate che mi stanno arrivando mi ricordano che esiste un'Italia diversa da quella di Salvini - commenta brevemente il 21enne preso di mira dal leader della Lega - Grazie di cuore, siete la ragione per cui continuo a lottare e ad andare avanti". "L’ennesima persona colpevole di pensarla diversamente data in pasto agli odiatori del web - commentano dalla sezione nazionale del Pd - Salvini non si smentisce mai, la violenza è la sua cifra. Ma, dato che Sergio ha detto di voler sporgere querela, l'augurio è che a questo giro Salvini non la passi liscia: la disumanità non è un elemento della battaglia politica, ma solo un tratto distintivo di una società malata e di piccoli uomini a cui non rimane altro che umiliare gli altri. Noi saremo sempre con Sergio. Perché siamo belli perché siamo fragili, non bulli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita lanciandosi sotto un treno: circolazione dei treni in tilt per ore

  • Malore fatale mentre si trovava in vacanza: addio al commercialista Roberto Cottifogli

  • Una morte fredda e solitaria: si è spento Mark, il senzatetto di Pinarella

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • Scontro in mare tra un peschereccio e un gommone: cinque feriti, due sono gravissimi

  • 'Accoglieteli a casa vostra', Fiorenza apre le porte a un rifugiato: "Grazie a lui ho ritrovato una famiglia"

Torna su
RavennaToday è in caricamento