San Pietro in Vincoli, Spadoni (LpRa): "Scomparsi tutti i contenitori dell’acqua"

Lo segnala il vicepresidente di Lista per Ravenna, Gianfranco Spadoni, specificando che "i due cassonetti posti a lato della fontana di erogazione di acqua che normalmente contenevano numerosi recipienti sono completamente vuoti".

"Al cimitero di S. Pietro In Vincoli dal 2 novembre scorso, commemorazione dei defunti, sono scomparsi tutti i contenitori dell’acqua utilizzati dai cittadini per innaffiare le piante delle proprie tombe". Lo segnala il vicepresidente di Lista per Ravenna, Gianfranco Spadoni, specificando che "i due cassonetti posti a lato della fontana di erogazione di acqua che normalmente contenevano numerosi recipienti sono completamente vuoti".

"Questo apparente problema di poco conto,  crea non pochi disagi, al punto che si vedono diverse persone arrivare da casa con bottiglie di plastica o recipienti, cosa che appare abbastanza buffa se non si trattasse di un argomento riguardante il camposanto - aggiunge -. Manca il senso di civiltà anche in questa zona, e, oltretutto,  persone ben infornate riferiscono che tali innaffiatoi rudimentali ma essenziali, sono stati abbandonati  lungo i vialetti o a ridosso delle tombe o in zone poco visibili. Anche da questo si deduce, però,  come tali piccoli interventi di controllo da parte della pubblica amministrazione, denotano una carenza di attenzione e di vigilanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • Drammatico ritrovamento in casa: a fianco del divano bruciato il corpo senza vita di una donna

Torna su
RavennaToday è in caricamento