Le sardine "rubano" il Papeete a Salvini per la chiusura di campagna elettorale

Pare infatti che il movimento delle sardine abbia intenzione di chiudere la campagna elettorale per le elezioni regionali del 26 gennaio al Papeete di Milano Marittima

Le sardine "rubano" la spiaggia a Matteo Salvini. Pare infatti che il movimento delle sardine abbia intenzione di chiudere la campagna elettorale per le elezioni regionali del 26 gennaio al Papeete di Milano Marittima, stabilimento balneare che ogni anno ospita le vacanze del leader della Lega Matteo Salvini.

Anche se manca ancora l'ufficialità, una prima conferma è arrivata lunedì mattina da Lorenzo Donnoli, portavoce del movimento delle sardine, ospite alla trasmissione di Rai Tre 'Agorà'. "Ne daremo la conferma oggi - ha spiegato il giovane un po' spiazzato dall'anticipazione che lo ha colto a sorpresa - chiuderemo la campagna elettorale in modo simbolico". "Ancora non abbiamo la conferma ufficiale - aggiunge Edoardo Caroli, portavoce delle sardine ravennati - Possiamo però confermare che stiamo lavorando per organizzare qualcosa a Ravenna".

Per la data scelta si parla di venerdì 24 gennaio (giorno in cui Salvini, insieme al Lucia Borgonzoni, chiuderà la campagna elettorale proprio a Ravenna) o, al limite, sabato 25, e pare che potrebbe essere messo in scena un flash-mob proprio sulla spiaggia dello stabilimento balneare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Primo caso di coronavirus nella provincia di Ravenna: positivo un ragazzo di 21 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento