Politica

"Sbandamenti sul viale litoraneo di Marina a danno dei ciclisti"

"A Marina di Ravenna, fin da quando si è inteso regolamentare la sosta a pagamento lungo viale delle Nazioni, a mezzo di appositi stalli, oltre il normale limite delle carreggiate, l'ignaro utente è stato indotto a violare il codice della strada"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

A Marina di Ravenna, fin da quando si è inteso regolamentare la sosta a pagamento lungo viale delle Nazioni, a mezzo di appositi stalli, oltre il normale limite delle carreggiate, l'ignaro utente è stato indotto a violare il codice della strada. Difatti, la segnaletica orizzontale che delimitava la sede stradale era una striscia longitudinale continua, in violazione all'art. 40, comma 10, del citato codice. Il caso emblematico, per anni, ha costituito un tipico esempio di "istigazione o favoreggiamento alla violazione del codice della strada" da codice penale. Semmai necessitasse, si ricorda che il codice prevede si possa oltrepassare una striscia longitudinale solo se è discontinua.

È stato necessario un esposto alla Prefettura, da parte di un nostro consigliere territoriale, per indurre il Comune di Ravenna, verso la metà di quest'anno, a ripristinare in modo corretto su alcuni tratti, con una mano di vernice nera, la segnaletica orizzontale. Le foto allegate non lasciano ombra di dubbio sul prima e dopo l'intervento.

Senz'altro è stato un madornale errore delimitare le carreggiate stradali senza aver tenuto conto, all'atto della delimitazione dei parcheggi, che sarebbe stato vietato accedervi dalla sede stradale oltrepassando una striscia continua. Ricordo che tra le attività obbligatorie in carico al consorzio Sistema Ravenna, a cui è stato affidato il "Global Service" sulle strade comunali al costo di euro 1.464.864,75 l'anno, figurano le: "Attività di manutenzione della segnaletica stradale orizzontale, verticale e complementare, conseguente all'azione di osservazione sistemica predittiva", consistente nel "monitoraggio continuo da parte dell'assuntore della situazione manutentiva". Gli uffici comunali dovrebbero effettuare i controlli sul corretto adempimento dei lavori e dei servizi dati in appalto, affinché il Comune non paghi quello che non viene fatto o viene fatto male. Il caso di cui sopra rende bene l'idea di come li facciano, cioè non ne fanno. Appare poi strano che neanche la Polizia municipale di Ravenna, solerte a sanzionare il malcapitato conducente quando parcheggia il suo veicolo con la ruota fuori limite, non abbia rilevato per anni l'anomalia della segnaletica.

A prescindere da questo aspetto, i pochi centimetri che dividono il limite della carreggiata da quello dei parcheggi sta facendo infuriare, e non poco, i cittadini di Marina che sono soliti percorrere la predetta via in bici, poiché costretti, loro malgrado, a utilizzare la normale sede stradale con tutti i rischi che ciò comporta, data la mole di traffico di ogni tipo di mezzo, dalle auto agli autobus del trasporto pubblico. La situazione diventa ancor più critica nel periodo estivo, quando a percorrere viale delle Nazioni sono i loro bambini che si recano in spiaggia. Tutto perché l'amministrazione comunale ancora non ha dotato l'intero tratto viario di apposita pista ciclabile, a tutela proprio dell'utenza debole. 800 cittadini del posto hanno già firmato in proposito una petizione, che Lista per Ravenna sostiene. Né è dato conoscere quando questa struttura sarà realizzata, considerato che era stata messa a bilancio per il 2014, ma, ahimè, è stata spostata tra il 2016 e il 2017, al pari di tutte le opere previste per il territorio del mare. In attesa che anche Marina di Ravenna abbia la sua pista ciclabile, speriamo (ma non troppo) nel 2015, perché non verificare se sussiste la possibilità di dividere temporaneamente l'attuale pista pedonale, a mezzo di una striscia continua, in modo da soddisfare anche l'utenza che usa la bici, così come avviene in molti altri luoghi?

Pasquale Minichini - Lista per Ravenna consiglio territoriale Mare

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sbandamenti sul viale litoraneo di Marina a danno dei ciclisti"
RavennaToday è in caricamento