rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Politica

Sciopero generale contro la guerra: i ravennati di Potere al Popolo al corteo di Bologna

L'assemblea ravennate del partito: "Saremo in piazza a fianco di lavoratrici e lavoratori in lotta contro la guerra e l'economia di guerra"

Venerdì, alle 10.30, scatterà con un corteo da Piazza XX Settembre a Bologna una manifestazione regionale contro la guerra. Manifestazione che viene appoggiata anche dall'assemblea territoriale di Potere al Popolo di Ravenna. Uno sciopero "contro la guerra e contro l'economia di guerra, proclamato dalle sigle del sindacalismo conflittuale e di base -afferma il partito - Riteniamo che sia  un momento importante in cui convergono i temi che in questi mesi hanno scosso le nostre vite: prima l'aumento delle bollette e dei beni di prima necessità, poi lo scoppio della nuova fase di guerra in Ucraina, poi l'allineamento del governo Draghi all'escalation militare e la conseguente assunzione dell'economia di guerra".

"Mentre si trovano dalla sera alla mattina 13 miliardi di euro per partecipare alla nuova corsa agli armamenti, si torna a parlare di bloccare i salari (come se prima stessero crescendo), si torna a tagliare su istruzione e sanità, alla faccia di due anni di sacrifici in pandemia - proseguono i ravennati di Potere al Popolo - Il coro dei media e dei partiti (col governo Draghi alleato di fatto alla "opposizione" dei Fratelli D'Italia) prova a far passare la crisi economica come passeggera e a raccontare la favola che basterà tenere un paio di gradi di meno in casa. La guerra che stanno costruendo non sarà breve e non saranno lievi le conseguenze anche nel nostro paese".

"La propaganda di guerra non convince la maggioranza sociale che, anzi, è sempre più contraria all'escalation. L'invio di armi in Ucraina ha sempre trovato l'ostilità della maggioranza della popolazione che capisce benissimo che così il nostro paese si schiera tra chi rimanda i negoziati e non tra chi li avvicina - conclude Potere al Popolo - Per questo saremo in piazza a fianco di lavoratrici e lavoratori in lotta contro la guerra e l'economia di guerra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale contro la guerra: i ravennati di Potere al Popolo al corteo di Bologna

RavennaToday è in caricamento