Politica

Screening oncologici, Ravenna in Comune: "Ritardo nei referti delle mammografie"

La lista civica: "A pesare è la carenza cronica di personale infermieristico all’ospedale di Ravenna"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

“Mammografie e pap test: il territorio fatica”. Inizia così l’ultima (in ordine di tempo) delle testimonianze che giornalmente demoliscono il falso mito della nostra eccellenza sanitaria. Non si è ancora spento l’eco delle scuse a cui il Sindaco è stato costretto dai disastri di inizio anno del nostro Pronto Soccorso. Il problema che come Ravenna in Comune avevamo anticipato in un apposito Question Time del dicembre scorso, però, è strutturale e non solo riferito al Pronto Soccorso. 

A pesare, infatti, (tra le altre mancanze) è la carenza cronica di personale infermieristico all’ospedale di Ravenna. Come deve ammettere la stessa AUSL per quanto riguarda le mammografie, solo il 62% dei referti negativi eseguiti nel periodo preso in esame è arrivato entro i 21 giorni (a Cesena questa percentuale è pari al 99%) contro uno standard Ausl fissato all'85%”

Caro Sindaco e caro Presidente della Regione, il problema della nostra sanità non è quello dei detrattori che ne parlerebbero male. Il problema è nostro che siamo costretti a subire le conseguenze delle vostre scelte sbagliate. 

Ravenna in Comune

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Screening oncologici, Ravenna in Comune: "Ritardo nei referti delle mammografie"

RavennaToday è in caricamento