rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Sempre più soli e in difficoltà, Forza Italia: "Istituiamo l'Autorità garante dei diritti degli anziani"

"Gli anziani forse più di tutti hanno patito, oltre alle evidenti ripercussioni di carattere sanitario, gli effetti dell’isolamento fisico e sociale generato dal Covid"

Istituire l'Autorità garante dei diritti per le persone anziene: è la proposta che arriva dal coordinamento comunale Azzurrodonna Ravenna di Forza Italia. "La situazione emergenziale, in cui ci troviamo oggi, ha acuito enormemente le difficoltà in cui versano le famiglie e interi settori economici - spiega la coordinatrice comunale Eleonora Zanolli - L’aumento vertiginoso e incontrollato delle materie prime comporterà, giocoforza, una escalation nel costo dei beni di consumo, oltre che dell’energia in generale. Chiaramente, su tali punto attendiamo un intervento governativo sistematico e urgente, atto a calmierare i prezzi e ad accelerare i processi di autosufficienza energetica in tutti i settori (agricolo, industriale, pubblico, di edilizia privata ecc..)".

"Ciò posto, preme sottolineare che alcune categorie di cittadini in particolare rischiano di essere sommersi da questo tsunami - continua Zanolli - Pensiamo ai soggetti fragili, gli anziani, i quali forse più di tutti hanno patito, oltre alle evidenti ripercussioni di carattere sanitario, gli effetti dell’isolamento fisico e sociale generato dal Covid. Si rende, perciò, ancor più cogente l’istituzione dell’Autorità Garante per i diritti delle persone anziane. In tal senso si muove la proposta di legge, avanzata dalla nostra deputata Cristina Rossello, tesa ad adeguare la legislazione nazionale a quella Comunitaria e agli standard europei nonchè ad uniformare gli interventi promossi da alcune virtuose autonomie locali, lodevoli ma pur sempre a macchia di leopardo. L’Autorità, così come delineata dal progetto di legge surrichiamato, avrà poteri di iniziativa legislativa, di vigilanza, di controllo e punitivi nelle materie di maggior interesse per la categoria tutelata (le persone anziane appunto), quali ad esempio parità di accesso ai servizi sanitari e di assistenza, garantendo all’uopo adeguato sostegno economico all’anziano; libertà di movimento, vita indipendente e adeguati livelli di esistenza; assenza di abusi e maltrattamenti; direttive anticipate, ossia la preferenze a ricevere trattamenti sanitari o meno, espressa prima della sopravvenuta incapacità giuridica del soggetto. Tali interventi perseguono lo scopo di promuovere, in linea con i dettami dell’Oms, un concetto positivo di invecchiamento, sano e attivo, in grado di far realizzare agli individui il proprio potenziale benessere fisico, mentale e sociale al massimo grado. Con evidenti, nonché positive, ripercussioni sul sistema sanitario e di protezione sociale. Conseguentemente auspichiamo che anche il Comune di Ravenna, tenuto conto com’è ovvio delle priorità dettate dalla situazione attuale, si faccia parte diligente e inviti i propri parlamentari a sostenere tale proposta".

Una seconda proposta, condivisa insieme al coordinatore comunale di Forza Italia Nicola Tritto, riguarda invece il caro bollette. "In attesa di un intervento a livello nazionale, massiccio e di più ampio respiro, la situazione odierna del caro energia deve essere affrontata immediatamente a livello locale, adottando misure mirate e urgenti che alleggeriscano il peso imposto su famiglie e aziende - spiegano i due azzurri - Forza Italia chiede in primis che il Comune intervenga in maniera attiva, interfacciandosi con la partecipata Hera per agevolare le operazioni di rateizzazione dei pagamenti delle utenze, così da permettere ai cittadini di saldare la debenza, senza intaccare il risparmio. In secondo luogo, si chiede di veicolare parte degli utili di Hera per la creazione di un fondo ad hoc, destinato a soddisfare, in tutto o in parte, le spese energetiche delle imprese, più esposte ai rincari. Da ultimo, Forza Italia propone di ripetere l’iniziativa, già attuata con successo da altri Comuni virtuosi, “Adotta una bolletta” di un anziano, over 65 solo o con pensione minima, o di nuclei familiari in forte difficoltà economica, mediante una campagna di raccolta fondi, destinati appunto a coprire i costi delle utenze per le fasce più deboli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sempre più soli e in difficoltà, Forza Italia: "Istituiamo l'Autorità garante dei diritti degli anziani"

RavennaToday è in caricamento