rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica

Sì al regolamento per la disciplina dei servizi pubblici di linea specializzati

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità il regolamento per la disciplina dei servizi pubblici di linea specializzati. La delibera è stata illustrata da Andrea Corsini, assessore alla Mobilità,

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità il regolamento per la disciplina dei servizi pubblici di linea specializzati. La delibera è stata illustrata da Andrea Corsini, assessore alla Mobilità, che ha premesso come il dibattito svoltosi nella commissione consiliare competente prima dell’arrivo della delibera in consiglio sia stato molto costruttivo e abbia consentito, con l’accoglimento delle osservazioni presentate da tutti i gruppi, di migliorare ulteriormente il regolamento.

Corsini ha spiegato che i servizi di trasporto pubblico di linea cosiddetti specializzati sono diversi da quelli regolari e integrativi dei medesimi in quanto per essi l'offerta risulta preindividuata e riservata di norma a categorie specifiche di utenti e la tariffa risulta remunerativa del costo effettivo del servizio. Il regolamento individua come requisiti essenziali per l’autorizzazione allo svolgimento del servizio: percorso da svilupparsi interamente all’interno del territorio comunale; offerta destinata a categorie specifiche di utenti, integrativa ma non in concorrenza con i servizi regolari di linea; offerta indifferenziata al pubblico; itinerari, giorni, orari e frequenze predeterminate; tariffa libera predeterminata autonomamente dall’esercente del servizio, remunerativa di costi di svolgimento del servizio; organizzazione e gestione economicamente autonoma derivante dall’assenza di contributi o corrispettivi da parte della Pubblica Amministrazione.

Il regolamento contiene poi tutta un’altra serie di requisiti e le modalità di domanda di autorizzazione allo svolgimento del servizio da parte delle imprese. Il servizio, in caso di accoglimento della domanda, viene autorizzato per un anno. L’autorizzazione è rinnovabile tacitamente di anno in anno, salvo verifica d’ufficio della sussistenza dei requisiti e delle condizioni previste. Il capogruppo Pdl Nereo Foschini ha condiviso il giudizio di Corsini sul lavoro fatto dalla commissione, precisando che in particolare sono stati introdotti requisiti a ulteriore tutela dei diversamente abili. Ha aggiunto che queste linee possono contribuire a rendere meno congestionate quelle tradizionali e a mettere a disposizione degli utenti nuovi percorsi o ampliamenti degli orari di servizio.

Anche Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna) ha messo in evidenza i benefici che si possono ottenere in termini di maggiori servizi e di minori costi per l’amministrazione, invitando “la giunta – affinché questo regolamento non resti sulla carta - a sollecitare interventi di privati, ad esempio riguardo al servizio di navette estivo tra il parcheggio di via Trieste e Marina di Ravenna – Punta Marina (che è costato 290mila euro l’anno scorso al Comune) oppure proponendo una linea specializzata fra Porto Corsini e Ravenna a servizio dei croceristi”.
Andrea Tarroni (Pd) ha sottolineato le modifiche introdotte a maggior tutela dei diversamente abili e il fatto che con l’approvazione di questo regolamento scaturiranno nuove possibilità di creare linee di trasporto diverse da parte di privati per categorie specifiche di utenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sì al regolamento per la disciplina dei servizi pubblici di linea specializzati

RavennaToday è in caricamento