rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Politica

Elezioni, Guerra (Cambierà) presenta la sua squadra: "Daremo il meglio"

Nessuno di loro ha sottolineato l'allenatore" Guerra, ha in tasca una tessera di partito o ha ricoperto incarichi politici, si tratta di "professionisti con voglia di fare bene per la città"

Tecnici, esperti, professionisti e un capitano. Michela Guerra, candidato sindaco a Ravenna per la lista civica Cambierà, ha presentato la squadra al lavoro sul programma, con la speranza, in caso di trionfo il 5 giugno, di trasformarne i componenti il piu' possibile in assessori. Nessuno di loro ha sottolineato l'allenatore" Guerra, ha in tasca una tessera di partito o ha ricoperto incarichi politici, si tratta di "professionisti con voglia di fare bene per la città".

Si parte dal geometra Valerio Calistri, consulente per l'urbanistica, materia che la lista tiene in grande considerazione e per la quale presentera'' un progetto "straordinario". E si prosegue con la giornalista Viviana Cippone, "impegnata sui temi che ruotano attorno alla famiglia. "Mi hanno convinto- spiega- il programma e la squadra". Ha in mente la delega "trasversale" alla Maternita'', per fare di Ravenna "una citta'' accogliente per i piu'' piccoli".

Di sicurezza si occupa il luogotenente dei Carabinieri, Giovanni Morgese, con l'obiettivo di "stravolgere" il tema. "Il sistema ora non funziona, facciamo acqua ovunque". E intanto Ravenna "e' invasa da comunitari rumeni che vengono e fanno razzia". Tra i punti in programma una "ristrutturazione completa" della Polizia municipale.

Ecco il capitano, l'ex pallavolista Manuela Benelli, che si occupa di sport. "Ho accettato la sfida perche' mi fido di Michela", ha spiegato, annunciando il "bollino di qualità" per le societa' sportive per la gestione delle palestre, per le quali anche le scuole dovranno presentare un progetto di riutilizzo. Altri temi da affrontare, aggiunge, la valorizzazione degli spazi verdi e il palazzetto. 

Di sanita' si interessa il chirurgo Domenico Basilio Poddie, portando un "contributo di idee per il suo miglioramento"; mentre di turismo l'albergatore Filippo Donati, convinto si debba puntare su "accoglienza, empatia e umanità". Stanco dei tavoli che non portano a nulla, Donati si sente ormai "complice del Comune se il comparto non funziona".

Tra le idee quella di un corso di formazione sull'accoglienza a Pm, tassisti, tabaccai e benzinai, i primi a entrare in contatto con i turisti, e orari di apertura dei monumenti piu'' consoni. "In Francia la tomba di Dante basterebbe da sola, da noi non basta nulla". Infine per la cultura il professor Marcello Landi, che spinge per una maggiore "progettualità".

Ravenna non è nè innovativa nè conservativa. Ha la velocita' di una Ferrari con la scocca di una Panda, un mosaico irrisolto" dove Mar, Ravennantica e Ravenna Festival "non si parlano". Così !il patrimonio ereditato va in malora e Dante lo viviamo in maniera tombale". La squadra, a cui si aggregheranno altri titolari, ha in programma una serie di incontri con la citta'' sui vari temi. Con un obiettivo, ha concluso Guerra: "Dare il meglio". Si discuterà in Piazza Unità d'Italia di sicurezza il 13 maggio, di cultura e turismo il 18, e di sport il 26: mentre la Rocca Brancaleone sarà la location dell'incontro su nidi, scuole dell'infazia e maternità. Gli appuntamenti si terranno alle 18.

(fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Guerra (Cambierà) presenta la sua squadra: "Daremo il meglio"

RavennaToday è in caricamento