Strutture per anziani, nuove norme regionali: il plauso del consigliere Mirco Bagnari

Questo il primo giudizio del Consigliere Mirco Bagnari dopo la stretta che la Regione Emilia-Romagna applicherà per evitare il ripetersi di notizie allucinanti come quelle dei giorni scorsi inerenti abusi anche gravissimi a persone anziane non autosufficienti.

"Una pronta risposta da parte della Regione che prova l'impegno messo in campo sull’assistenza socio-sanitaria e socio-assistenziale di persone anziane a tutela della loro dignità". Questo il primo giudizio del Consigliere Mirco Bagnari dopo la stretta che la Regione Emilia-Romagna applicherà per evitare il ripetersi di notizie allucinanti come quelle dei giorni scorsi inerenti abusi anche gravissimi a persone anziane non autosufficienti.

"Oltre all’inasprimento e alla sistematicità dei controlli che verranno posti in essere - sottolinea Bagnari - credo che debba essere sottolineata anche la parte programmatica della comunicazione odierna e che verterà sui requisiti obbligatori ai quali dovranno sottostare tutti i soggetti che vorranno operare nel settore dell’assistenza socio-sanitaria alle persone anziane e che ricomprendono anche un’azione di “vigilanza diffusa” non solo dei partenti degli assistiti, ma anche da parte  di associazioni di volontariato dei vari territori accreditate presso i Comuni e alle Organizzazioni Sindacali".

Nello specifico, i requisiti che diventano obbligatori verteranno su cinque macrocategorie così riassumibili: verifiche prima dell’apertura: comunicazione preventiva e disponibilità al controllo della struttura prima della sua apertura; spazi adeguati oltre che, naturalmente, a norma; personale qualificato: disporre di personale adeguatamente formato; organizzazione strutturata di attività di animazione, motorie, gite e uscite, con la presenza di un ‘diario di bordo’ dove vengano annotati ogni giorno le attività e gli eventi accaduti; e requisiti di moralità

"Ottima infine - conclude il consigliere Pd ravennate -  la richiesta al Governo affinchè venga cambiata in maniera tempestiva l’attuale norma nazionale, con la promessa che, in caso di perdurante silenzio, si procederà con una specifica Legge regionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

Torna su
RavennaToday è in caricamento