rotate-mobile
Politica

Tagli alla Sanità ed Area Vasta, l'intervento di Gianluca Benzoni

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

Quando si parla di Spending Review, senza dubbio la sanità rappresenta un vero buco nero, una falla aperta nei conti dello Stato dalla quale si disperdono importanti risorse. D'altronde proprio la spesa sanitaria è stimata in centinaia di miliardi di euro, ed è quindi inevitabile che il controllo di Asl e Ospedali sia sempre di stringente attualità. 

Una situazione drammatica poi, il passaggio della gestione sanitaria nelle mani delle Regioni, ha rilevato l'inaffidabilità di molte di esse. Sembra non sia il caso dell'Emilia Romagna e della neo-nata “Area Vasta”, ciò non toglie che sempre alta debba rimanere la guardia nella ricerca di nuove soluzioni tecnologiche in grado di abbattere dei costi senza senza inficiare nella qualità del servizio.

Si chiede al Direttore Generale dell'Area Vasta Romagna di valutare l'opportunità di investire nell'autoproduzione di ossigeno medicinale da parte dei nostri Ospedali Romagnoli piuttosto che continuare ad acquistare le classiche bombole di ossigeno.  Questa modalità consentirebbe un risparmio di spesa che si aggira dal 60 all'80 per cento . Un risparmio di spesa che potrebbe essere investito nell'approvvigionamente  di siringhe, garze, cerotti, disinfettante, guanti, medicinali o altro materiale indispensabile per l'assistenza ospedaliera. A questi si aggiungano anche i risparmi che deriverebbero dallo stoccaggio dei pacchi-bombole.

Questi nuovi impianti di autoproduzione sono utilizzabili grazie all'introduzione nella farmacopea ufficiale della somministrazione ossigeno 93% ai pazienti (la purezza richiesta era finora del 99%). Nei Paesi come Francia, Germania, Spagna e Stati Uniti questa modalità di produzione è già piuttosto diffusa in ambito sanitario. 

Concludendo si chiede al Direttore Generale e a tutta l'Area Vasta Romagna di valutare l'opportunità di inverstire in nuove tecnologie, quale l'autoproduzione di Ossigeno 93, capace di offrire un importante risparmio economico pur garantendo la tutela della salute. Quando una iniziativa può conciliare le criticità del momento,  quale l'obbiettivo di un'amministrazione responsabile se non quello di adottarla? 
La somministrazione di ossigeno 93% non potrebbe essere una buona occasione?


Gianluca Benzoni
Presidente Riprendiamoci Ravenna

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli alla Sanità ed Area Vasta, l'intervento di Gianluca Benzoni

RavennaToday è in caricamento