rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica

Treni, il M5S: "Aria fredda nei vagoni della linea Bologna-Ravenna-Rimini"

I consiglieri invitano infine la Giunta a sottoporre a verifica il rispetto del Contratto di servizio sottoscritto con il Consorzio trasporti integrati (Trenitalia e Tper) con riferimento alle complessive condizioni di comfort del viaggio.

La Regione intervenga nei confronti di Trenitalia per risolvere "l’ennesimo disservizio che riguarda il comfort termico su alcuni convogli, richiedendo l’adozione di un piano di controllo e di manutenzione del materiale rotabile". A chiederlo sono i consiglieri Gian Luca Sassi, Andrea Bertani e Raffaella Sensoli (M5s) in una interrogazione rivolta alla Giunta, dove denunciano che, dall’inizio di dicembre, "su molte carrozze che percorrono le linee Ravenna-Bologna, Rimini-Bologna e Rimini-Ravenna, dalle bocchette di aerazione esce esclusivamente aria fredda".

"Un problema - spiegano- analogo, ma di segno opposto, a quanto accade in estate per il mancato funzionamento dell’aria condizionata, tanto che sia in estate che in inverno, con l’alternarsi, in estate, di vagoni surriscaldati a carrozze con flussi d’aria fresca troppo intensa e, d’inverno, di vagoni ghiacciaia che si alternano ad altri con temperature altissime, diventa disagevole viaggiare in qualunque settore dei convogli". I consiglieri invitano infine la Giunta a sottoporre a verifica il rispetto del Contratto di servizio sottoscritto con il Consorzio trasporti integrati (Trenitalia e Tper) con riferimento alle complessive condizioni di comfort del viaggio.

LA REPLICA - "Oltre l’85% delle vetture in composizione ai treni regionali di Trenitalia sulle linee Bologna – Rimini e Bologna - Ravenna sta viaggiando con gli impianti di riscaldamento funzionanti - assicura Trenitalia in una nota -. Si tratta nella maggioranza dei casi di carrozze con età media di oltre 31 anni, per il cui mantenimento in efficienza Trenitalia è impegnata quotidianamente. Una costante attività di manutenzione che ha consentito nell’ultimo anno di aumentare significativamente l’affidabilità complessiva del servizio. A determinare il vero salto di qualità, anche nel campo del comfort di viaggio, sarà però solo il totale rinnovo dei treni che si completerà nei primi mesi del 2019, grazie al contratto di servizio recentemente affidato dalla Regione Emilia Romagna con gara europea".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, il M5S: "Aria fredda nei vagoni della linea Bologna-Ravenna-Rimini"

RavennaToday è in caricamento