Trivelle a rischio, Morrone (Lega): "Danni irreversibili, 5 stelle irresponsabili"

"Un emendamento al decreto ‘Semplificazioni’ che, se accolto, segnerà lo stop della ricerca e dello sfruttamento di risorse nel nostro paese"

“Mentre continua lo shopping di aziende italiane da parte di gruppi esteri, senza che il Governo ponga freni al declino industriale, il Movimento 5 stelle punta a smantellare il residuale settore energetico italiano con la presentazione di un emendamento al decreto ‘Semplificazioni’ che, se accolto, segnerà lo stop della ricerca e dello sfruttamento di risorse nel nostro paese”. Lo denuncia il parlamentare della Lega Jacopo Morrone in una nota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I grillini si rendono così responsabili non solo della perdita di circa 20.000 posti di lavoro, come denunciano i sindacati, e dell’aumento del già altissimo costo dell’energia in Italia, ma anche dell’addio a una qualche indipendenza nel settore dell’energia, indispensabile a ogni paese industrializzato - continua Morrone - Senza parlare dei danni irreparabili che questo emendamento arrecherà all’Emilia-Romagna e in particolare all’area ravennate, dove il settore dell’oil&gas è fondamentale nel sistema produttivo. Il M5S gioca con il futuro del Paese per fini elettorali. Crediamo infatti che l’obiettivo dell’emendamento grillino sia strumentale a riaccendere posizioni estreme dell’ambientalismo antitrivelle nel proprio elettorato ormai deluso e disperso. E già questo sarebbe grave e irresponsabile di fronte alla situazione del Paese. Ma ciò che più preoccupa è la posizione dell’intera compagine governativa, che già nel febbraio scorso non si è fatta scrupolo di colpire gravemente il settore con le disposizioni contenute nel decreto Milleproroghe, che abbiamo severamente denunciato. L’impressione è che, per mantenere in piedi il Governo, le sue varie componenti guardino al proprio orticello e non al bene complessivo del Paese”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento