rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Ucraina, il Popolo della Famiglia: "Putin pazzo? Lo è Draghi. Un'azione di pace da parte del Papa e del patriarca di Mosca"

Per il Popolo della Famiglia l'Italia starebbe entrando in guerra contro la Russia. E' quanto sostengono con un comunicato Mario Adinolfi e il ravennate Mirko De Carli

Per il Popolo della Famiglia l'Italia starebbe entrando in guerra contro la Russia. E' quanto sostengono con un comunicato Mario Adinolfi e il ravennate Mirko De Carli, rispettivamente presidente e consigliere nazionale del Popolo della Famiglia, che in una nota contestano le decisioni del governo italiano nel conflitto con la Russia: “Prima con il Consiglio dei ministri di ieri e con il discorso in Senato di oggi di Mario Draghi, poi con la risoluzione votata dall’Europarlamento, Italia ed Unione Europea hanno sostanzialmente dichiarato guerra alla Russia schierandosi con sanzioni, uomini e mezzi. Questa scelta bellicista è folle e incostituzionale: ‘L’Italia ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali’, recita la nostra Carta all’articolo 11".

Ed ancora: "Ancora una volta la Costituzione viene lesa causando un innalzamento del livello di violenza e rendendo sempre meno praticabile la via della pace. Poi è Putin ad essere pazzo…io non ci sto più, i pazzi siete voi. Proteggiamo i civili ucraini dai folli che li stanno mandando a fronteggiare i tank russi armandoli con molotov e fucili, basta massacri, fermate l’inutile strage. Citiamo come Popolo della Famiglia la celebre frase di Benedetto XV non a caso. Da cristiani impegnati in politica auspichiamo un’azione congiunta di pace di Papa Francesco e del Patriarca Kirill, che sostituisca le trattative-farsa avviate in Bielorussia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina, il Popolo della Famiglia: "Putin pazzo? Lo è Draghi. Un'azione di pace da parte del Papa e del patriarca di Mosca"

RavennaToday è in caricamento