menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una serata con i Repubblicani per ricordare i "ciceruacchi" ravennati

Enzo Tramontani donerà la collezione di medaglie del padre “Pierino de’ Fughesta” alla locale Sezione del Partito Repubblicano

Venerdì sera, alle 20,30 al Circolo Pri di Castiglione di Ravenna, in via Zattoni, 38, la Cooperativa G. Mazzini di Castiglione di Ravenna organizza un evento pubblico dal titolo “Mio Padre, Pierino de’ Fughesta storia di un “ciceruacchio” di Castiglione”. A parlare di suo padre, Pierino de’ Fughesta, al secolo Pietro Tramontani, sarà il figlio Enzo Tramontani, noto personaggio della cultura ravennate, originario di Castiglione di Ravenna. I “ciceruacchi” erano quei mazziniani che si richiamavano al carrettiere Angelo Brunetti, detto Ciceruacchio, che partecipò alla difesa della Repubblica Romana del 1849 e che, mentre al seguito di Garibaldi si dirigeva a Venezia per difendere la Repubblica Veneta di Daniele Manin, venne arrestato a nord di Comacchio dalle truppe austriache e pontificie che lo fucilarono insieme ai due figli di 11 e 13 anni. La serata sarà introdotta dal saluto del cicesindaco Eugenio Fusignani, Presidente della Cooperativa G. Mazzini, mentre l’intervento di carattere storico per inquadrare il periodo e per parlare dei “ciceruacchi” ravennati, sarà affidato al professor Sauro Mattarelli. Al termine della serata, alla quale sono invitati tutti i cittadini, Enzo Tramontani donerà la collezione di medaglie del padre “Pierino de’ Fughesta” alla locale Sezione del Partito Repubblicano. La serata si concluderà con una “ciambellonata” offerta dalla Cooperativa G. Mazzini.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento