Unione, ufficiali le deleghe della nuova giunta della Bassa Romagna

Nel corso della seduta di mercoledì, il Consiglio dell’Unione ha recepito le deleghe affidate ai componenti della nuova giunta dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Nel corso della seduta di mercoledì, il Consiglio dell’Unione ha recepito le deleghe affidate ai componenti della nuova giunta dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna. Le deleghe sono state comunicate dal presidente dell’Ucbr Davide Ranalli, sindaco di Lugo. Vicepresidente sarà la sindaca di Bagnacavallo Eleonora Proni, a cui sono state affidate anche le deleghe a Urbanistica ed Edilizia. Il sindaco di Alfonsine Riccardo Graziani avrà le Politiche di bilancio e società̀ partecipate, Risorse umane e Politiche Europee; a Riccardo Francone, sindaco di Bagnara di Romagna, la Cultura e le Politiche giovanili; Paola Pula, sindaca di Conselice, avrà l’Ambiente e la Protezione civile.

Al sindaco di Cotignola Luca Piovaccari le deleghe a Politiche socio-sanitarie, Immigrazione e Pari opportunità̀; al primo cittadino di Fusignano Nicola Pasi sono stati affidati Turismo, Infrastrutture, Agenda digitale, Mobilità e Trasporti; Daniele Bassi avrà le Politiche per la sicurezza, la Polizia municipale e la Promozione dell’attività̀ sportiva; Enea Emiliani, sindaco di Sant’Agata sul Santerno, avrà le Politiche educative. Davide Ranalli ha invece tenuto per sé le deleghe alle Attività̀ economiche, Politiche agricole e Comunicazione.

“L’affidamento delle deleghe è stato un percorso condiviso con tutti i sindaci della Bassa Romagna, con cui abbiamo voluto dare continuità a quanto già intrapreso e premiato dai cittadini nell’ultimo appuntamento elettorale – ha detto Davide Ranalli -. Lavoreremo in questi cinque anni con l’obiettivo di portare avanti le nostre linee programmatiche comuni, partendo dalle parole chiave: sostenibilità, innovazione e attrattività”. Nel corso del Consiglio dell’Unione, sono stati presentati anche il Documento unico di programmazione (Dup) 2020-2022 e le linee programmatiche di mandato per la legislazione 2019-2024. Inoltre, è stato osservato un minuto di silenzio per la morte del vice brigadiere Mario Cerciello Rega.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Schianto in A14 tra una moto e un'auto: in gravi condizioni un ravennate

  • Ennesimo scontro tra auto al solito incrocio di Fiumazzo. Anziano trasportato con l'elimedica al Bufalini

  • Il figlio è ubriaco e dà in escadescenza, la mamma chiama la Polizia: era ricercato per una condanna per tentato omicidio

Torna su
RavennaToday è in caricamento