menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Urbanistica, il Pd: "La Lugo del futuro? Ambientalista, ecocompatibile ed energicamente efficiente"

Il Pd di lugo ha presentato un documento sull’urbanistica che pone gli obiettivi politici del percorso che si sta aprendo in previsione del piano urbanistico generale

Il Pd di lugo ha presentato un documento sull’urbanistica che pone gli obiettivi politici, avanzando anche alcune proposte concrete, del percorso che si sta aprendo in previsione del piano urbanistico generale, che verrà approvato dall’unione dei comuni della Bassa Romagna ad inizio 2022.

"Il documento redatto dalla segreteria comunale insieme al tavolo tecnico del partito pone gli obiettivi strategici per costruire la città del futuro - spiegano i dem lughesi - Una Lugo ambientalista, ecocompatibile e energicamente efficiente. Obiettivi fondamentali che richiedono programmazione per essere raggiunti, oggi le priorità sono chiare: incentivazione della mobilità sostenibile, premiazione dell’edilizia ecocompatibile, azzeramento del consumo di suolo e valorizzazione del patrimonio immobiliare esistente in un processo di trasformazione che punti ad un maggiore utilizzo ed ad una riqualificazione energetica. Da anni nel nostro paese sta prendendo spazio una coscienza ambientalista, specialmente nelle nuove generazioni, che evidenzia la necessità di garantire un futuro ambientalmente sostenibile alla nostra società, anche a livello territoriale si può coniugare sviluppo e messa in opera di interventi con la sostenibilità ecologica. Serve però, specialmente parlando di mobilità e di riqualificazione energetica un cambio radicale. Il 2020, oltre ad averci consegnato la consapevolezza della fragilità del nostro sistema economico e sociale e di quanto sia globalmente interconnesso, ha visto la messa in campo di grandi incentivi per la realizzazione di edilizia sostenibile, serve costruire le condizioni perché al termine non vi sia uno stallo del comparto e affinché durante il periodo di efficacia dello stesso possano realizzarsi quanti più interventi possibili".

"L’Unione Europea ha appena approvato un piano - Afferma Rossato GIanmarco, segretario del Pd di Lugo - che prevede di trasformare l’europa in un continente climaticamente neutro entro il 2050. Per farlo serve anche a livello locale attuare un cambiamento radicale nella mobilità e nelle emissioni prodotte dai centri abitati, il lavoro del Pd ha l’obiettivo di provare a far riflettere sulla necessità di costruire una città capace di coniugare sviluppo e interventi con sostenibilità sociale e ambientale. Per farlo, il Pug sarà uno strumento fondamentale capace di indirizzare gli obiettivi non solo in un’ottica di imposizione, ma soprattutto incentivando gli interventi virtuosi con aspetti e possibilità premianti".

"La mobilità in centro, la valorizzazione del patrimonio immobiliare esistente e l’azzeramento del consumo di suolo - interviene Umberto Giornelli della segreteria comunale del Pd - sono i principali aspetti su cui occorre intervenire per garantire un processo di riduzione delle emissioni di CO2 fino all’azzeramento entro il 2050, condizione indispensabile perché si possa continuare a vivere prosperando nel nostro pianeta. L’edilizia è una delle principali cause del cambiamento climatico: abbiamo tantissimo patrimonio immobiliare sottoutilizzato e energivoro che occorre riqualificare e rivalorizzare dando anche la possibilità, ai progetti virtuosi e meritevoli, di poter avere maggiori possibilità di intervento nella riqualificazione dell’immobile".

"Gli interventi all’interno del nostro centro storico oggi sono troppo vincolati - afferma Galeati Pierpaolo, coordinatore dei tecnici del Pd e presidente della consulta di Lugo Centro - Nel nuovo piano urbanistico generale serve ripartire dalla tutela degli immobili storici e veramente meritori di attenzioni, lasciando maggiore possibilità di attuare interventi (specialmente quando riqualificanti) al resto del patrimonio immobiliare. In questo la pubblica amministrazione deve essere elemento facilitatore della riuscita degli interventi’’ Il documento redatto vuole essere una base di partenza per un dialogo con tutte le persone, le associazioni, gli ordini, e i professionisti che si renderanno disponibili per costruire un percorso meritorio verso un Pug radicalmente innovativo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento