menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino anti-influenzale finito: l'Ausl "ferma" medici e farmacie ravennati

Accade a Ravenna, dove l'Azienda sanitaria della Romagna ha scritto a medici e farmacisti il 20 novembre scorso

Le scorte di vaccino antinfluenzale sono finite. E cosi' l'Ausl da' indicazione a medici di base e pediatri di sospendere per il momento le richieste e alle farmacie di non prendere prenotazioni. Accade a Ravenna, dove l'Azienda sanitaria della Romagna ha scritto a medici e farmacisti il 20 novembre scorso, annunciando di aver terminato le scorte del siero Fluarix Tetra, destinato ai pazienti non inseriti nelle categorie a rischio tramite la dispensazione per conto (modalita' che prevede che sia il servizio sanitario ad acquistare direttamente il farmaco dall'industria, per poi distribuirlo attraverso le sue strutture).

"Si invitano pertanto i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta a non emettere ricette- si legge nella missiva- e le farmacie aperte al pubblico a non prendere prenotazioni". A denunciare il fatto e' Daniele Marchetti, consigliere regionale della Lega, che subito chiama in causa la Giunta Bonaccini, chiedendo "se il problema emerso dalle Ausl riguarda tutte le province emiliano-romagnole, se il vaccino indicato nella comunicazione sia l'unico somministrabile ai pazienti non aventi diritto tramite la dispensazione per conto e quando sia previsto l'approvvigionamento delle scorte". Secondo i leghisti, "in questo momento di grave emergenza i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta sono costantemente messi sotto pressione dai cittadini per le richieste di vaccino antinfluenzale. Pertanto e' necessario che la Regione dia loro risposte quanto prima", manda a dire Marchetti. (fonte Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Domotica

Le cappe da cucina ideali per una casa smart

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento