rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

"Fuck Police", il murales che fa discutere. Benzoni (LpRa): "Va rimosso"

"L'’auspicio più immediato è sicuramente la repentina rimozione della scritta offensiva unitamente alle altre inappropriate ad una città acculturata e democratica come Ravenna", afferma Benzoni

Muri imbrattati e offese alle forze dell'ordine. L'esponente di Lista per Ravenna, Gianluca Benzoni, segnala la scritta "Fuck Police" in zona Darsena. Il vandalismo, evidenzia Benzoni, "ha infastidito diversi appartenenti alle forze armate che non riescono a tollerarla ad oltranza. Il tempo ragionevole per poter sperare in una spontanea rimozione della scritta offensiva è ormai decorso da tempo".

"Non sappiamo chi l’abbia scritto, facile pensare a qualche maleducato simpatizzante di ispirazione comunista e anarchico visto il simbolo “Antifa Aktie” vicino alla stessa, tuttavia l’indifferenza o la noncuranza di fronte ad un gesto così irrispettoso ed incivile nei confronti delle polizie, fa ancor più male perchè si percepisce una assenza di sostegno e di rispetto anche da parte di quella cittadinanza che vorremmo reputare non deviata - prosegue -. Una Polizia che ogni giorno rischia la propria vita con tutele sempre minori, responsabilità crescenti e stipendi bloccati da anni, ormai decenni".

"L'’auspicio più immediato è sicuramente la repentina rimozione della scritta offensiva unitamente alle altre inappropriate ad una città acculturata e democratica come Ravenna - conclude Benzoni -. Siamo anchecerti che le Polizie quale istituzioni rispettose del sistema giudiziario anch’esso sofferente di mille problemi e tanto lavoro, ad esso si rivolgeranno per questioni più importanti, per questioni di forte impatto sociale, dimostrando ancora una volta un elevato senso di responsabilità e civico".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fuck Police", il murales che fa discutere. Benzoni (LpRa): "Va rimosso"

RavennaToday è in caricamento