Politica

Treni, "aumentano vandalismi e aggressioni: mettere in sicurezza le stazioni"

Lo scrivono cinque consiglieri del Pd in una risoluzione (prima firmataria Manuela Rontini) presentata all’Assemblea legislativa per chiedere alla Regione di "proseguire nell'opera di controllo e messa in sicurezza di tutte le stazioni ferroviarie della Regione"

"Negli ultimi tempi sono aumentate le segnalazioni di episodi di atti vandalici contro i convogli ferroviari e aggressioni e comportamenti minacciosi perpetrati ai danni di utenti e lavoratori del servizio ferroviario. Si tratta di condotte intollerabili. In primo luogo perché mettono in discussione le basilari regole del vivere sociale e destano allarme e senso di insicurezza nei cittadini, e quindi per i costi economici che la collettività deve sopportare per il ripristino di quanto danneggiato". Lo scrivono cinque consiglieri del Pd in una risoluzione (prima firmataria Manuela Rontini) presentata all’Assemblea legislativa per chiedere alla Regione di "proseguire nell'opera di controllo e messa in sicurezza di tutte le stazioni ferroviarie della Regione, ricercando le più idonee e produttive forme di collaborazione con le forze dell'ordine e con i gestori del Servizio per la prevenzione, il contrasto e la repressione dei fenomeni di violenza, minaccia, accattonaggio e vandalismo". Nel documento si chiede inoltre di verificare "le migliori forme di coinvolgimento di tutti i soggetti che possono contribuire a prevenire e mitigare il disagio sociale che è alla base dell'insicurezza delle stazioni, così come di come di altri contesti urbani". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, "aumentano vandalismi e aggressioni: mettere in sicurezza le stazioni"
RavennaToday è in caricamento