Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Via libera all'assestamento di bilancio: "Ma il 2018 sarà un anno più duro"

Martedì pomeriggio, durante il consiglio comunale, è stato dato il via libera all'assestamento al bilancio 2017, approvato con 18 voti favorevoli e 11 contrari

"Il 2018 sarà un anno non scontato e più ostico di questo". Martedì pomeriggio, durante il consiglio comunale, è stato dato il via libera all'assestamento al bilancio 2017, approvato con 18 voti favorevoli e 11 contrari. "Ciò è dovuto da una parte dalle condizioni favorevoli straordinarie e difficilmenti ripetibili di quest'anno - spiega l'assessore al bilancio Valentina Morigi - dall'altra dalle possibili insidie nel 2018". Le risorse aggiuntive provengono dai 2,4 milioni di euro del fondo Tasi, da un milione del fondo solidarietà comunale e da due milioni di euro di riduzione del fondo per crediti di dubbia esigibilità grazie alla "partita" delle piattaforme Eni.

"Il saldo positivo - continua l'assessore - va a soddisfare una serie di richieste amministrative e per le spese in conto capitale, compensando la mancata alienazione straordinaria di patrimonio pubblico". Tra le richieste cui si è fatto seguito, la Morigi evidenzia i 235mila euro aggiuntivi per il sostegno scolastico, necessari tra nuove certificazioni e aggravamenti, che si aggiungono ai 440mila in più garantiti a gennaio che vanno a copertura degli educatori professionali. Ci sono risorse per il verde, per il quale serve una "riflessione" sul contratto con Azimut; per la cultura, per la mancanza di sponsorizzazioni private; per il turismo, per il quale c'è anche un finanziamento regionale. Ci sono però alcune "insidie" per il 2018. "Il tema - spiega l'assessore - è il sociale. Dall'assessorato non sono arrivate richieste aggiuntive, nonostante un numero maggiore di minori gestiti, che a fine anno porteranno una spesa cresciuta per mezzo milione di euro garantito grazie ai residui e alle economie di scala generate dalla gestione associata con Russi e Cervia. Inoltre, dal ministero dell'Interno sono in arrivo 250mila euro per il decreto Comuni volenterosi. La volontà è quella di investirne una parte in un progetto sociale legato alla casa". Il 2018, dunque, sarà un anno "più ostico" e "l'ambizione è quella di approvare il bilancio entro l'anno. in modo di non entrare nel limbo dell'amministrazione provvisoria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera all'assestamento di bilancio: "Ma il 2018 sarà un anno più duro"

RavennaToday è in caricamento