Via libera alla variazione di bilancio: saldo attivo ad oltre 47 milioni di euro

Via libera martedì pomeriggio in Consiglio comunale a Ravenna, con 17 voti favorevoli e sette contrari, alla variazione di bilancio e verifica definitiva degli equilibri generali del budget previsionale

Un saldo attivo di chiusura di quasi 47,5 milioni di euro che "denota grande stabilita' di bilancio e sicurezza della tenuta dei conti pubblici". Via libera martedì pomeriggio in Consiglio comunale a Ravenna, con 17 voti favorevoli e sette contrari, alla variazione di bilancio e verifica definitiva degli equilibri generali del budget previsionale. Una delibera "estremamente tecnica", ha sottolineato l'assessore al Bilancio, Valentina Morigi, imperniata sul welfare. Con un incremento di spesa al quale si fa fronte, ha illustrato, con una riduzione del fondo crediti di dubbia esigibilita' dall'85% all'80% della posta accantonata. Piu' nel dettaglio vengono stanziati 250.000 euro in piu' per gli educatori nel sostegno scolastico: "Crescono infatti le certificazioni" e di conseguenza le ore. E aumenta anche il trasferimento per il Servizio sociale per 558.000 euro. In particolare, ha concluso Morigi, "ci facciamo carico delle rette di anziani e adulti con disagio collocati in struttura".

A conferma della volonta' dell'amministrazione di rispondere ai bisogni sociali che avanzano. Per quanto poi riguarda la pista ciclabile di Piangipiane, su cui si focalizza un ordine del giorno di Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna, l'assessore ai Lavori pubblici, Roberto Fagnani, ha rassicurato che e' "nel piano investimenti 2020 e siamo in fase di aggiudicazione dei rilievi topografici". "Chiedo semplicemente rassicurazioni sull'inizio dei lavori entro il 2020", ha puntualizzato il civico, bocciando il budget, "lo specchio della gestione che contestiamo", con "un avanzo inaudito" di 47,5 milioni di euro, "c'e' grasso che cola", e la spesa corrente in costante aumento, "da 188 a 194 milioni di euro rispetto alla previsione". 

Le rette degli asili "sono state dimezzate e i soldi vengono usati per le persone in difficolta'", ha ribattuto dai banchi della maggioranza, Daniele Perini di Ama Ravenna, mentre Cinzia Valbonesi del Partito democratico, ha rimarcato "l'attenzione alle esigenze dei cittadini e al welfare" da un lato e la "capacita' di buona gestione" dall'altro. Dello stesso avviso Michele Casadio di Italia Viva: "Virtuosi su attenzione a famiglie e persone". Pochi interventi da parte della minoranza. D'altronde, ha chiarito Veronica Verlicchi della Pigna: "Le scelte sono sempre sullo stesso solco e la nostra risposta non puo' che essere coerentemente la stessa. Meglio non annoiare nessuno". (fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Un incidente le porta via la mamma: una raccolta fondi per la figlia Agnese di 9 anni

  • Autoarticolato finisce fuori strada e si ribalta su un lato

Torna su
RavennaToday è in caricamento