Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Via Nullo Baldini pericolosa, la Lega: "Necessario metterla in sicurezza"

"Sebbene molti alberi siano stati estirpati per dare una maggiore sicurezza, proprio l’anno scorso si è verificato un incidente mortale all’inizio di questa via che ha visto la perdita di vita di un giovane ragazzo"

Via Nullo Baldini è un'importante arteria di comunicazione che collega la statale Adriatica con il viale Giacomo Matteotti, ovvero il lato Nord di Milano Marittima. "Questo viale, che rispecchia il confine naturale fra il nostro comune con quello di Ravenna, è caratterizzato ancora da un alto indice di pericolosità - spiegano i consiglieri comunali della Lega di Cervia - Infatti non bisogna dimenticare le decine di vittime che si sono consumate fra gli alberi di platani di questa strada, a seguito di numerosi incidenti avvenuti negli anni scorsi. Facciamo presente che, sebbene molti alberi siano stati estirpati per dare una maggiore sicurezza, proprio l’anno scorso si è verificato un incidente mortale all’inizio di questa via, lato mare, che ha visto la perdita di vita di un giovane ragazzo. Riteniamo doveroso che questa nuova giunta dia un segno concreto di dinamicità, al fine di potere mettere in ulteriore sicurezza la Nullo Baldini anche se, essendo una strada provinciale (extra-urbana), l’amministrazione comunale non ha la competenza per poterla dotare di specifici impianti quali, ad esempio, le barriere di protezione che avrebbero potuto evitare la caduta in acqua del ragazzo che, per cause a noi ignote, fuoriuscì dalla carreggiata e precipitò nel corso d’acqua citato".

"Questa arteria - continuano i consiglieri presentando un'interrogazione - riveste un ruolo essenziale nella componente turistica della nostra città: basti immaginare quanti veicoli di turisti, solamente nel periodo estivo, si imbattano in questo tratto al fine di giungere nelle locali spiagge o più semplicemente per soggiornare e/o visitare la nostra splendida località balneare. La pericolosità di questo percorso non è dato solamente dalla presenza, su entrambi i lati della carreggiata, di alberi impiantati a brevissima distanza l’uno dall’altro, ma altresì dalla totale assenza di un apposito guard rail sul lato sud della strada dove è presente il canale di scolo della Cupa. Alla luce di quanto argomentato chiediamo se c’è l’interesse da parte di questa giunta di adoperarsi per sollecitare chi di dovere al fine di mettere in sicurezza il tratto di s.p. 80, ossia di fare installare delle apposite barriere che evitano l’eventuale caduta in acqua di qualsiasi veicolo proveniente dal mare e diretto verso ovest".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Nullo Baldini pericolosa, la Lega: "Necessario metterla in sicurezza"

RavennaToday è in caricamento