"Bambini sicuri": parte il progetto di primo soccorso pediatrico rivolto alle famiglie

“Ci siamo adoperati con impegno - sostiene l’assessore Valentina Morigi - nella messa a punto di un progetto articolato e corale"

Promuovere e diffondere la cultura della prevenzione e della sicurezza partendo dai principi di base del primo soccorso pediatrico attraverso la realizzazione di giornate formative/informative rivolte a famiglie di bambini di età compresa tra 0 e 5 anni. E’ questo l’obiettivo del progetto Bambini sicuri, che sarà presentato venerdì, dalle 17.30 alle 19, nella sala del centro sociale Bosco Baronio, promosso dall’assessorato ai Servizi sociali del Comune in collaborazione con il Centro per le famiglie, l’Azienda unità sanitaria locale della Romagna, ambito Ravenna 118, la Pubblica assistenza, l’Asc/l'ora d'oro e l’Aiemt Ravenna (Associazione italiana tecnici di emergenza sanitaria).

“Ci siamo adoperati con impegno  - sostiene l’assessore Valentina Morigi - nella messa a punto di un progetto articolato e corale, con l’intervento di numerosi soggetti qualificati, che si pone come un aiuto concreto e sostanziale quando si devono affrontare situazioni di emergenza con bambini molto piccoli per non farsi prendere dal panico ed essere in grado di effettuare quelle manovre semplici, ma efficaci per scongiurare pericoli di vita in attesa dei soccorsi. Abbiamo ricevuto numerose richieste in tal senso da parte dei genitori e siamo soddisfatti di essere riusciti a confezionare e proporre un percorso formativo pratico con l’obiettivo di consentire maggiore tranquillità e sicurezza alle famiglie nella gestione della vita quotidiana”. 

Gli incontri formativi sono organizzati in piccoli gruppi per fornire suggerimenti pratici attraverso esempi e modelli chiari e alla portata di tutti; è prevista una prima parte teorica ed una seconda pratica. Nella seconda fase i partecipanti proveranno, attraverso l'utilizzo di manichini pediatrici (lattante o bambino), le manovre di rianimazione cardiopolmonare e la disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo. Quello di venerdì è il primo degli otto incontri previsti e anticiperà anche alcuni dei temi trattati dal progetto. Tra questi la prevenzione degli incidenti domestici e stradali, pillole di pronto soccorso, la disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo, il massaggio cardiaco nel lattante e nel bambino e la chiamata di soccorso, il numero 118-112.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli appuntamenti successivi si svolgeranno ogni venerdì e, precisamente, il 23 marzo, il 6 e il 20 aprile, il 4 e il 18 maggio, l’8 e il 22 giugno, dalle 17 alle 19, nella sede del centro per le famiglie, in via Gradisca 19. La partecipazione è gratuita ma l’iscrizione è obbligatoria. Per informazioni Centro per le famiglie in via Gradisca 19, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 telefono 0544/471497 e-mail informa famiglie@comune.ra.it facebook: Centro per le famiglie Comuni di Ravenna, Cervia e Russi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Trema la terra: avvertita una scossa di terremoto a Cervia

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, morto un 59enne: è la vittima più giovane. "Un amico meraviglioso"

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

Torna su
RavennaToday è in caricamento