menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Tempi d'attesa di oltre un anno per un'operazione in ospedale": la denuncia del consigliere

Lo denuncia Andrea Liverani della Lega nord, che in un'interrogazione chiede di sapere quali siano i tempi di attesa nell'ospedale faentino

"Lunghi tempi di attesa per le visite specialistiche e soprattutto per le operazioni. È quello che accadrebbe da diversi mesi all'ospedale degli Infermi di Faenza, dove negli ultimi tempi si erano sollevate anche polemiche legate al paventato rischio chiusura dei reparti di pediatria e di ostetricia". Lo denuncia Andrea Liverani della Lega nord, che in un'interrogazione chiede di sapere quali siano i tempi di attesa nell'ospedale faentino.

"Alcuni cittadini hanno lamentato, per esempio, tempi superiori a un anno di attesa per un'operazione di cataratta - spiega il consigliere del Carroccio - Tempi di attesa così lunghi fanno sì che sempre più spesso i cittadini si rivolgano a istituti di sanità privata, i quali sotto lauto pagamento avviano le procedura di visita e di operazione in tempi molto ridotti rispetto a quelli della sanità pubblica". Per questo il consigliere interroga la giunta per sapere se quanto esposto corrisponda al vero e quali sono i tempi di attesa per le visite specialistiche e le operazioni nell'ospedale manfredo.

La replica dell'Ausl

Prontamente è arrivata la replica al consigliere dell'Ausl Romagna: "Gli interventi chirurgici in elezione si suddividono per classi di priorità che vanno dalla A (situazioni che richiedono interventi più solleciti) alla D (situazioni in cui la patologia non è soggetta a peggioramento, e per la quale non sussistono dunque requisiti di priorità per l’intervento). Le linee guida contemplano interventi effettuati in 30 giorni per la priorità A, 60 giorni per la B, sei mesi per la C e 12 mesi per la D. Per quanto riguarda nello specifico l’intervento di cataratta, nelle classi di priorità più elevata rientrano gli interventi in cui alla cataratta si associano altre e più urgenti patologie dell’occhio. Presso l’ospedale di Faenza gli interventi di cataratta vengono effettuati rispettando tali tempistiche sebbene, su questa specifica disciplina, vi sia un significativo numero di pazienti che chiedono di prenotare da altre realtà territoriali. Va inoltre precisato che, in un’ottica di reti aziendali che sempre di più contraddistingue l’attività clinica e chirurgica, i pazienti non urgenti possono scegliere di essere operati anche in altri, vicini, ospedali qualora vi siano tempi più contenuti. Così come, infine, possono optare per strutture del privato accreditato, che sono presenti anche nell’area di Faenza. Per quanto attiene, più in generale, alla specialistica ambulatoriale, si fa presente, a titolo esemplificativo che per le prestazioni di diagnostica radiologica (tac, ecg, esame strumentale della mammella), audiometria, visite urologica, fisiatrica, oncologica, diabetologica presso l’ospedale di Faenza i tempi d’attesa sono in linea con le linee guida regionali. Più in generale, tutte le prestazioni di specialistica ambulatoriale oggetto di monitoraggio regionale sono garantite a livello del distretto di Faenza nei tempi previsti, attraverso le strutture pubbliche o del privato accreditato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento