menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

West Nile virus, la proposta: "Istituire un tavolo tecnico con Comuni e Ausl per contrastarlo"

Lo chiede Andrea Galli con un'interrogazione depositata lunedì, nella quale snocciola i numeri, forniti dall'istituto superiore della sanità, della diffusione del virus

Convocare un tavolo tecnico con Comuni e Ausl per definire azioni più efficaci per il contrasto della diffusione del virus West Nile. Lo chiede Andrea Galli con un'interrogazione depositata lunedì, nella quale snocciola i numeri, forniti dall'istituto superiore della sanità, della diffusione del virus: "In Emilia Romagna 12 morti, 81 infezioni nella forma più grave, quella neuroinvasiva, 58 casi di febbre causati dal virus e 27 donatori contagiati".

Il consigliere regionale di Forza Italia sottolinea come, stando ai dati, sia "necessario intervenire sul potenziamento della profilassi che deve essere adeguata al contenimento della diffusione della zanzara portatrice del virus". E domanda alla giunta "quali iniziative intenda assumere per potenziare la profilassi e per avviare eventuali verifiche anche a livello di Ausl territoriali".

L'Azzurro rimarca come "sembrerebbe che solo il 16 agosto" la Regione abbia sollecitato i comuni, con una direttiva "dal contenuto apparentemente riservato", a contrastare la diffusione della zanzara portatrice del virus. Per questo invita l'esecutivo a spiegare "in che data sia stata effettivamente diramata la direttiva" e suggerisce, "per l'anno prossimo, di predisporre una comunicazione più rapida, tempestiva e puntuale". Infine Galli chiede se "siano state disposte verifiche come avvenuto in Veneto".

Ad oggi, i decessi attribuibili al virus West Nile sono 12, nella gran parte dei casi persone debilitate, anziane o con gravi patologie pregresse, dei quali ben tre nel ravennate: una 84enne faentina e un 85enne e un 83enne di Lugo. In tutto il territorio, oltre ai tre pazienti deceduti, sono stati segnalati altri sei casi, sette con quello di Bagnara. Le Regioni più interessate dalla diffusione del virus sono state Emilia-Romagna e Veneto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento