menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Educare alla parità", la cultura di genere si spiega a scuola

Si cerca di comprendere attraverso le statistiche presentate agli studenti e attraverso gli indicatori sulla situazione di donne e uomini, quali siano i ruoli che essi ricoprono nella società

Per sviluppare uno spirito critico nei ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado rispetto ai temi di genere, che li spinga a interrogarsi e a reinterpretare con spirito nuovo il rapporto uomo/donna, nasce il progetto “Educare alla parità” come occasione e opportunità di confronto e di crescita dei ragazzi rispetto ai temi delle pari opportunità di genere, delle differenze, della conciliazione e del corretto rapporto uomo/donna in tutti gli ambiti della vita familiare e sociale.

Il progetto nasce dal lavoro congiunto di Provincia di Ravenna, Regione Emilia-Romagna, Ausl Romagna – sede di Ravenna, Camera di Commercio, Agenzia Regionale per il lavoro, Miur– Ufficio X – Ambito territoriale di Ravenna e Tavolo Lavoro, Salute, Conciliazione e Salute delle donne. Con il progetto “Educare alla parità” si intende supportare il lavoro dei docenti, del personale scolastico e delle famiglie, impegnati quotidianamente nell’educazione alle pari opportunità e nella formazione dei propri alunni sulle problematiche relative a tutte le forme di discriminazione. Il progetto coinvolgerà, nel prossimo anno scolastico 2018/2019, gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

“Educare alla parità?” è un laboratorio di formazione (della durata di circa due ore), rivolto agli studenti per affrontare le questioni più? significative nell’ambito delle differenze di genere, per acquisire nuove conoscenze, per confrontarsi sulle rispettive opinioni ed esperienze, per stimolare il senso critico, per lavorare per il superamento degli stereotipi di genere che ancora oggi influenzano i percorsi formativi, l'accesso al mercato del lavoro e la carriera delle e dei giovani. Si cerca di comprendere attraverso le statistiche presentate agli studenti e attraverso gli indicatori sulla situazione di donne e uomini, quali siano i ruoli che essi ricoprono nella società. Le statistiche costituiscono un utile strumento che porta a riflettere sulle criticità poste dall’esistenza di rigorosi ruoli di genere nella società e a dimostrare gli effetti positivi o negativi dei cambiamenti nella condizione delle donne rispetto a quella degli uomini in settori quali l’istruzione, il lavoro, l’accesso alle risorse, la salute o il processo decisionale.

Il primo appuntamento è fissato per martedì 23 ottobre in Camera di Commercio di Ravenna, Sala Cavalcoli, Viale L.C. Farini 14, ore 11:00. La partecipazione è gratuita, previo pre-iscrizione. Per informazioni ed adesione al progetto rivolgersi a: Servizio Statistica Provincia di Ravenna - 0544258466 - statistica@mail.provincia.ra.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento