menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esame di maturità, si cambia: ecco le principali novità dal nuovo anno scolastico

Per accedere agli esami non bisognerà avere la sufficienza in tutte le materie, ma basterà avere la media complessiva del sei

Possibili modifiche all'esame di Stato. Lo ha annunciato il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, in una serie di interviste rilasciate ai media nazionali. Entro settembre si conosceranno maggiori dettagli, ha fatto sapere Bussetti, specificando che è in corso un lavoro con gli uffici del Ministero. "L’esame è sempre un tema delicato che mette in fibrillazione ragazzi e famiglie", ha evidenziato. Il nuovo anno scolastico inizia il 17 settembre e si conclude il 7 giugno.

La Maturità comincerà il 19 giugno con la prima prova scritta. che inizierà alle 8.30. Gli esami conclusivi del primo ciclo si svolgeranno nel periodo compreso tra il termine delle lezioni e il 30 giugno 2019, a seconda dei calendari definiti dalle commissioni. Le prove scritte Invalsi, per gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di I grado e per gli studenti dell’ultimo anno della scuola secondaria di II grado, sono previste tra il primo e il 18 aprile 2019.

Rispetto agli esami precedenti, è certo che la terza prova scritta verrà eliminata. L'alternanza scuola lavoro sarà obbligatoria ed entrerà di diritto tra le competenze chieste durante l’esame orale (non ci sarà più la tesina, anche se non tutti gli istituti la richiedevano). Cambierà l’attribuzione dei crediti e punteggi (da 25 diventeranno 40). Per accedere agli esami non bisognerà avere la sufficienza in tutte le materie, ma basterà avere la media complessiva del sei.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento