menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il lavoro che evolve: quali sono le figure "digital" più richieste sul mercato?

La formazione professionale in questi settori oggi è diventata indispensabile per ha necessità di aggiornarsi o trovare sbocchi sul mercato del lavoro digitale

In questi anni dove tutto avviene tramite i mezzi di comunicazione globale, in primis internet e le piattaforme social, sapere gestire questi canali significa poter competere sui mercati internazionali. Avere la possibilità di accedere a servizi professionali in grado di sfruttare le nuove tecnologie può consentire a qualsiasi azienda di raggiungere ogni giorno milioni di potenziali clienti in tutto il mondo.

Le imprese che vogliono espandere i loro confini, il loro parco clienti, e quindi i loro potenziali guadagni, possono contare oggi sulle potenzialità di strumenti hardware e software che permettono di connettersi ovunque, in ogni momento della giornata e sulla capacità di esperti che lavorano affinché i brand acquisiscano sempre più valore e ottengano la fiducia dei propri clienti. Per le aziende, evolversi significa ricercare, assumere o acquistare i servizi di figure professionali quali web master, sviluppatori di applicazioni e software e SEO, che puntino a mettere in primo piano l’azienda e i prodotti che questa ha da offrire.

Per questo la formazione professionale in questi settori oggi è diventata indispensabile per ha necessità di aggiornarsi o trovare sbocchi sul mercato del lavoro digitale. Sviluppo di siti web, di ecommerce e di app e a questo si aggiungono anche le sempre nuove strategie di marketing che spesso vengono adottate dalle società per essere trovate più facilmente dai clienti, aumentare le visite e le interazioni con i propri prodotti e contenuti, convertendole in vendite. Le aziende oggi richiedono servizi specifici per aumentare la propria visibilità, integrando nelle loro strategie di marketing, la presenza sui vari social network, quali Facebook, Instagram, canali YouTube e molto altro ancora. Per poter gestire nel modo migliore tutte queste risorse e ottimizzare al meglio le potenzialità che queste offrono, è necessaria una formazione professionale che sviluppi la capacità di creare delle strategie da seguire, di pianificare un percorso grazie al quale poter raggiungere degli obiettivi strategici.

Web designer, sviluppatori app, SEO specialist: le nuove figure professionali

Queste figure spaziano dalla realizzazione di pagine web, applicazioni e  contenuti da condividere sui profili social delle aziende, al supporto per il marketing per società di ogni settore: internet, telefonia, elettronica, ma anche servizi editoriali, vendita e quanto altro ancora oggi può essere offerto, venduto e gestito attraverso il web. Il successo delle aziende infatti è determinato non solo dalla validità dei prodotti o di ciò che viene offerto, ma dal buon lavoro di comunicazione in fase di promozione, vendita e customer care.

Web Designer

La figura professionale meno recente tra i mestieri del digital, ma ancora molto richiesta. Sono ormai quasi vent‘anni che esiste la necessità per le aziende italiane di realizzare piattaforme e pagine web. I web designer si occupano prevalentemente di progettare, realizzare e pubblicare siti internet per le aziende che richiedono i loro servizi. Sono richieste competenze di utilizzo di software grafici oltre all’utilizzo del codice di Html e delle piattaforme open source maggiormente diffuse. Sono gli “architetti del web” e possono essere assunti direttamente da aziende strutturate che necessitano di assistenza costante per i propri siti ma possono operare anche da freelance o presso agenzie web.

App Developer

Gli sviluppatori di app sono in primo luogo dei programmatori con delle conoscenze dei linguaggi di molto avanzati. La figura dello sviluppatore di applicazioni nasce con la crescente esigenza da parte delle aziende di avere delle app dedicate per dispositivi portatili, come smartphone e tablet, per permettere ai clienti di poter fruire dei propri servizi in qualsiasi momento e in ogni luogo. Un attento sviluppatore di app adotta solitamente un approccio analitico, raccogliendo più informazioni possibili dall’azienda, dal cliente e sul tipo di funzionalità da poter offrire attraverso la device mobile. Può anche lavorare in team con altri sviluppatori e con altri professionisti del digital, per creare delle soluzioni integrate. Generalmente gli sviluppatori seguono un percorso di formazione in cui si specializzano per un sistema in particolare tra Android, iOS o Window, poiché i tre ambienti richiedono conoscenze e modalità di operarecompletamente diverse l’uno dall’altro.

SEO specialist

L’acronimo SEO significa Search Engine Optimization, ossia ottimizzazione per i motori di ricerca. Questo lascia comprendere bene cosa fa un SEO specialist, ma scendendo nel dettaglio possiamo dire che si occupa di studiare i fattori di ranking che Google ritiene significativi per concedere visibilità e un buon posizionamento a un sito web per determinate combinazioni di parole chiave. Questo significa che il SEO si occupa forse del lavoro più delicato e importante, in quanto avere un bel sito internet, funzionale, esteticamente perfetto e che risponda in tempi brevi, serve a poco se non viene visualizzato nelle ricerche. Il SEO ha quindi il compito di dare un senso al lavoro del web designer, oltre che garantire alta visibilità al sito del cliente.

Social Media Manager e Digital PR

Le aziende oggi non fanno marketing solo tramite pagine internet, ma anche grazie ai canali di comunicazione offerti dai social network, come Twitter, Facebook, Instagram e tanti altri. Esistono due figure molto importanti che sono specializzate nel gestire i canali social delle aziende e promuoverli affinché queste ottengano sempre più iscritti e followers e quindi clienti.

Il Social Media manager passa buona parte del suo tempo sulle varie piattaforme social come Facebook, Instagram e simili, pubblicando contenuti specifici e creando inserzioni per le aziende, con promozioni, prodotti, campagne di marketing, ecc. Ovviamente i suoi compiti non prevedono solo la pubblicazione di contenuti su Facebook, ma la pianificazione di una social media strategy che innanzitutto individui il tipo di comunicazione da svolgere in base alla richiesta del cliente. Il social media manager sa come mettere ottenere visibilità per il proprio cliente, pianifica e programma un calendario editoriale facendo riferimento alle metriche apprezzamento degli utenti, inoltre risponde ai commenti e messaggi da parte dei follower o dei clienti e li gestisce, crea delle inserzioni a pagamento, dei contest, tiene monitorati i propri risultati e si tiene aggiornato sulle innovazioni che le piattaforme introducono.

Il Digital PR

Il Digital PR è specializzato nel creare e gestire le relazioni tra il brand e i vari influencer, così da preservare la buona reputazione online dell’azienda che rappresentano attraverso la voce e i contenuti di personaggi che vengono seguite sui social da milioni di persone. Il digital pr seleziona figure che sono diventate dei punti di riferimento online, che godono di grande visibilità, di autorevolezza e che hanno costruito delle vere e proprie community intorno a sé. Successivamente il digital pr si occupa delle public relations con le figure selezionate per conto del brand che rappresenta: chiede consulenze, invia prodotti in anteprima, si occupa di invitare gli influencer ad eventi o presentazioni e tra i suoi principali compiti è anche quello di preservare il brand per cui lavora e i suoi prodotti da eventuali recensioni negative.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento