menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'anno scolastico inizia con il taglio del nastro della nuova materna

La scuola ospita 87 bambini, 6 maestre, 2 dade e i docenti di sostegno. L’edificio, grazie ai 710 metri quadri circa di superficie utile, fornisce alla località 3 nuove sezioni scolastiche

Lunedì mattina per inaugurare il nuovo anno scolastico ha aperto la nuova scuola materna di Castiglione. Oltre ai tanti bambini erano presenti la Dirigente scolastica Edera Fusconi, le maestre e numerosi genitori. Insieme al Sindaco Luca Coffari, che ha portato il saluto e augurato un buon anno scolastico, erano presenti anche l’assessore ai lavori pubblici Natalino Giambi, l’assessore alla pubblica istruzione Gianni Grandu e i diversi tecnici che hanno progettato e seguito i lavori.

La scuola ospita 87 bambini, 6 maestre, 2 dade e i docenti di sostegno. L’edificio, grazie ai 710 metri quadri circa di superficie utile, fornisce alla località di Castiglione 3 nuove sezioni scolastiche, con laboratori annessi per far fronte alle esigenze crescenti della collettività ed arricchire l’offerta formativa specifica. La presenza di un’ampia sala comune consente forme di aggregazione sociale e culturale, anche esterne alla materna stessa, con la possibilità di creare un polo di riferimento per eventuali progetti innovativi. La struttura portante, caratterizzata da pilastri in acciaio, poggia su fondazioni di cemento armato ed è totalmente ricoperta da una struttura in legno con manto di copertura in lastre modulari di lamiera presagomata, per dare vita ad un fabbricato “zero energy buildings - Nzeb”, ovvero “ad energia quasi zero”, nel rispetto dei criteri di certificazione energetica ed ambientale Emas.

Il fabbricato, grazie a un sistema di isolamento termico perimetrale a serramenti esterni in alluminio con oscuramento a tende avvolgibili elettriche e a un sistema impianto che sfrutta fonti di energia rinnovabile, consuma pochissima energia e ha elevate prestazioni per il suo funzionamento standard. L’intervento, finanziato interamente con risorse proprie dall’amministrazione comunale, costa complessivamente 1.300.000 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento