Quale strada dopo il diploma? Riparte il progetto di orientamento "Dopodomani"

L’obiettivo è quello di fornire agli studenti alcune indicazioni per affrontare adeguatamente la scelta delicata circa la strada da intraprendere una volta ottenuto il diploma

E' confermato anche per l'anno scolastico 2018/2019 l'impegno della Fondazione Dalle Fabbriche a favore del progetto Dopodomani, il percorso di orientamento post diploma che interessa gli istituti superiori della città di Faenza. Dopodomani è un progetto di orientamento post diploma di Fondazione Dalle Fabbriche e Confartigianato della provincia di Ravenna in collaborazione con Officina - Consulenza per le risorse umane e Formart, rivolto alle classi quinte superiori. L’obiettivo dell’iniziativa Dopodomani è quello di fornire agli studenti delle classi quinte della scuola secondaria di secondo grado alcune indicazioni per affrontare adeguatamente la scelta delicata circa la strada da intraprendere una volta ottenuto il diploma: essere pronti, superato il traguardo della maturità, a intraprendere un nuovo percorso formativo o professionale.

“Il progetto Dopodomani continua per realizzare i suoi obiettivi - commentano Edo Miserocchi, Presidente della Fondazione Dalle Fabbriche e Tiziano Samorè, Segretario di Confartigianato provincia di Ravenna- dal lato pratico, divulgare le informazioni basilari per orientarsi tra le diverse possibilità che si presentano dopo la Maturità; dal lato educativo, stimolare gli studenti a un’autovalutazione delle proprie capacità e attitudini, oltre a imparare un metodo per raccogliere, esaminare e “setacciare” informazioni e utilizzarle per giungere a una decisione finale su quale strada intraprendere dopo il diploma”.

L’attività consiste in un duplice intervento presso le Scuole aderenti: una sessione di 1 ora per classe: presentazione, da parte di orientatori esperti, delle possibilità di studio, formazione e inserimento lavorativo che si aprono dopo la scuola superiore, i criteri per raccogliere adeguatamente le tante informazioni senza perdersi, i criteri per affrontare per tempo una indagine e quelli per giungere a una decisione finale; uno sportello individuale (di sabato mattina) nel quale gli studenti hanno a disposizione un orientatore che li aiuta a mettere a fuoco il proprio progetto post diploma e fornisce loro ulteriori indicazioni informative e metodologiche per intraprendere il percorso di scelta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il risultato che si intende perseguire è che la scelta degli studenti sia consapevole, fondata su una corretta indagine e comprensione delle tante informazioni esistenti e aperta a diverse possibilità; tra queste gli studi universitari, le altre possibilità di formazione non universitaria e la ricerca attiva di un lavoro. Dopodomani viene realizzato da un team di formatori e orientatori che uniscono a una esperienza presso diverse realtà aziendali e organizzative una competenza specifica nel rapportarsi al mondo dei giovani. Le attività verranno realizzate presso le Scuole Superiori di Faenza (Liceo Torricelli, IP Persolino-Strocchi, ITIP Bucci, ITS Oriani) nell’autunno 2018 e sono iniziate a partire dal 3 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La schianto è impressionante e non lascia scampo ad un 53enne: ennesima tragedia sulle strade

  • Colto da un malore fatale mentre guida: camionista perde la vita

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Il caso era stato segnalato a "Chi l'ha visto?", trovata l'anziana allontanatasi da Milano

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Sbatte il tappeto e cade giù dal terrazzo: la corsa al Bufalini con l'eliambulanza

Torna su
RavennaToday è in caricamento