menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quasi 9500 studenti pronti al ritorno sui banchi a Faenza, il sindaco: "Tante novità in arrivo"

Saranno 502 a Faenza, lunedì, i bambini al loro primo giorno di scuola in assoluto in prima elementare. In totale gli alunni delle primarie saranno 2794 divisi in 126 classi

Saranno 502 a Faenza, lunedì, i bambini al loro primo giorno di scuola in assoluto in prima elementare. In totale gli alunni delle primarie saranno 2794 divisi in 126 classi. Gli alunni che frequenteranno la scuola secondaria di primo grado ammonteranno invece a 1660, suddivisi in 70 classi. La popolazione scolastica delle scuole superiori di Faenza registra al momento l'iscrizione di 4513 studenti per 206 classi.

"Carissime bambine, carissimi bambini, ragazze e ragazzi, dirigenti, docenti, carissima comunità scolastica e carissime famiglie: stiamo entrando nel nuovo anno scolastico e desideriamo rivolgere a voi tutte/i i più sinceri auguri per una felice e proficua vita scolastica ricca di soddisfazioni e importanti esperienze educative - commentano in una lettera il sindaco Giovanni Malpezzi e l'assessore alle politiche educative Simona Sangiorgi - Parlare di scuola significa affrontare questioni che influiscono in maniera essenziale sul personale cammino educativo delle giovani generazioni, sul loro futuro e su quello del nostro Paese nel suo complesso. La scuola è il nucleo più importante per la positiva crescita della nostra società e questo ruolo le viene assegnato in primis dalla nostra Costituzione, che la definisce come organo vitale della democrazia e luogo per tutti, aperto, che ha il compito di abbattere barriere, discriminazioni e di offrire pari opportunità formative. La nostra Amministrazione Comunale non può prescindere da questi principi. In questi anni ci siamo impegnati per sostenere e valorizzare le scuole faentine, contribuendo a renderle luoghi sicuri, inclusivi e di crescita personale che possano promuovere in particolare la formazione della coscienza civica, la creatività, la socialità e sani stili di vita a partire dai più piccoli, attraverso attività di cittadinanza attiva ed educazione civica, sostegno ad eventi ed iniziative educative pubbliche, percorsi di alternanza scuola-lavoro e raccolte di proposte formative consultabili alla pagina “Proposte didattiche per le scuole” del sito web del Comune di Faenza, che comprendono progetti rivolti alle classi e anche programmi di formazione per docenti e iniziative per le famiglie. Abbiamo inoltre in serbo alcune novità che vi sveleremo a breve, per arricchire ulteriormente le opportunità formative e stringere ancora di più il legame tra scuola, famiglie e territorio, legame che oggi riveste un ruolo fondamentale per garantire percorsi di crescita reciproca, in grado di promuovere l’integrazione dei saperi, la costruzione di relazioni e la consapevolezza delle molteplici realtà che possono contribuire all’educazione delle giovani generazioni e al loro futuro ingresso nel mondo del lavoro. Buon lavoro dunque a tutti voi e a tutti noi, per la meravigliosa avventura educativa che ci aspetta: perché, come ben spiegava Gianni Rodari, l’educazione riguarda tutti noi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento