menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbi al cellulare? Ecco l'app che consente ai genitori di "monitorare" i figli

Si chiama Family Link l'applicazione che consente a ogni genitore di controllare l'utilizzo dello smartphone da parte di bambini e adolescenti

Se ne parla sempre di più, l'ossessione per lo smartphone colpisce un numero crescente di persone, sia adulti che bambini. Non è raro trovarsi in un luogo pubblico e vedere decine di persone con la testa piegata a guardare lo schermo di un cellulare o di un tablet e questo porta molti genitori a riflettere: cosa posso fare per mio figlio?

Il problema è duplice: da una parte limitare l'utilizzo del telefonino o di altri dispositivi elettronici da parte dei piccoli (e piccolissimi), dall'altra controllare ciò che guardano sui propri cellulari

Una risposta a questi problemi del terzo millennio arriva da Family Link, la app creata da Google che consente di "regolamentare" la vita digitale di bambini e adolescenti.
Grazie a questa applicazione ogni genitore riesce, anche a distanza, a monitorare l'uso del dispositivo da parte del proprio figlio mentre questo legge, gioca e guarda video. Insomma, con pochi click si può sapere dov'è, che app usa e su che siti naviga.

Una app che, di conseguenza, piace poco ai figli che si sentono privati della propria libertà, tanto che molti adolescenti l'hanno rinominata "la app-demonio".

Come funziona Family Link?

Limite di tempo, posizione e guida dei contenuti sono le possibilità che offre questa invenzione di Google, richiestissima dai genitori. Family Link permette infatti di visualizzare le attività del figlio sul telefono controllando il tempo che passa sulle sue app preferite, approvando o bloccando le applicazioni che intende scaricare e addirittura nascondendone alcune.

Altra funzionalità molto importante è quella di controllare il tempo di utilizzo. Infatti anche se l'attività del bambino fosse consona alla sua età, l'uso prolungato del dispositivo finirebbe comunque per risultare dannoso. Ecco che l'app di Google giunge in soccorso con la possibilità di impostare un limite di tempo giornaliero e addirittura bloccare il dispositivo a distanza quando è ora di mettere giù il cellulare e dedicarsi ad altro.

Infine Family Link consente al genitore di controllare l'attuale posizione del figlio rintracciando e geolocalizzando il suo dispositivo. In questo caso però il cellulare o tablet del minore deve essere acceso, con attività recenti e connesso a Internet.

Come si installa Family Link?

Questa app, comodamente scaricabile dal Play Store, permette ai genitori di seguire l'attività di navigazione dei propri figli sui dispositivi Android e di mettere alcune regole di base. Dopo aver controllato che il proprio figlio abbia un dispositivo compatibile, il genitore può scaricare Family Link sul proprio dispositivo (Android o iPhone).

Se il bambino ha già un account Google, la app permette ai genitori di collegare il proprio account con quello del figlio; se invece il figlio non è in possesso di un account (anche se di età inferiore ai requisiti di età previsti da Google, in Italia almeno 14 anni), i genitori possono usare Family Link per creare un account Google per il bambino. Una volta fatto il collegamento si comincia a gestire l'utilizzo del dispositivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento