menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Bagnacavallo a Los Angeles: i Daylies stupiscono tutto il mondo con "Promises"

Di ritorno dagli States la band è stata ricevuta in Municipio a Bagnacavallo dal sindaco Eleonora Proni e dagli assessori Monica Poletti e Caterina Corzani

Si chiama Daylies la band che il cantante ventisettenne bagnacavallese Alberto Moni ha fondato assieme ai ventottenni Matteo Villambrosa di Luzzara (Reggio Emilia) e Marco Mazzucato di Jesolo (Venezia). Assieme hanno registrato a Los Angeles il loro primo singolo, Promises, che è stato pubblicato il 4 gennaio 2021 e in sole due settimane ha raggiunto un importante obiettivo conquistando il terzo posto nella classifica mondiale iTunes categoria Alternative.

I Daylies sono stati ricevuti sabato 23 gennaio in Municipio a Bagnacavallo dal sindaco Eleonora Proni e dagli assessori Monica Poletti e Caterina Corzani. Le amministratrici si sono complimentate con i ragazzi per il successo del loro progetto e li hanno già invitati a tenere un concerto in città non appena sarà possibile.

Bagnacavallo, incontro tra il sindaco e i Daylies 4-2

"Io e Matteo ci siamo incontrati nel 2016 in Russia, dove eravamo in tour con le rispettive band metal – ha raccontato Alberto Moni. – Ci siamo subito trovati in sintonia ed entrambi volevamo seguire una nuova direzione musicale, perciò abbiamo iniziato a lavorare assieme. Ci siamo poi trasferiti a Milano per frequentare l’accademia CPM, un importante istituto musicale, e lì abbiamo conosciuto Marco, che sarebbe diventato il nostro batterista. Sapevamo infatti che il nostro era un progetto per una band".

Promises, che fonde rock, pop ed elettronica, è prodotto dalla casa discografica indipendente MMLine Productions e il video è stato registrato nel giugno 2019 a Londra. "Abbiamo voluto fare queste due importanti esperienze all’estero, la registrazione del brano in California e il video a Londra, perché la qualità e la professionalità sono fondamentali per ottenere l’attenzione e il rispetto delle case discografiche – hanno aggiunto i ragazzi. – Abbiamo scommesso sul nostro lavoro e il nostro impegno è stato ripagato. Ora abbiamo un contratto on la MMLine e stiamo lavorando a un EP che conterrà 5 o 6 brani al massimo, in uscita per questo autunno, e dopo il riconoscimento su iTunes il nostro singolo sta crescendo nella classifica della musica indipendente italiana".

Alberto Moni ha iniziato la sua formazione musicale a Bagnacavallo, alla Scuola comunale di musica, con il maestro Maurizio Sangiorgi. "Abbiamo tutti e tre iniziato a suonare da bambini – ha spiegato Alberto – e per noi era un semplice divertimento, finché non è scattata la scintilla e abbiamo capito che volevamo farne una professione. La musica non è un ambiente immediato, occorre sacrificarsi molto e non illudersi che basti utilizzare le piattaforme digitali per farsi notare. Con le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria tutto il mondo della musica è in forte crisi. Noi abbiamo deciso di sfruttare il momento per lavorare sui nuovi brani visto che grazie alla tecnologia possiamo farlo anche a distanza, per essere pronti quando la situazione migliorerà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento