menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

C'è un borgo ravennate tra le Bandiere arancioni 2020

La provincia di Ravenna rappresentata nella guida "Borghi accoglienti" del Touring Club che segnala i luoghi d'eccellenza dell'entroterra

La Romagna stravince la sfida regionale delle Bandiere arancioni del Touring Club italiano. Infatti nella nuova guida ai "Borghi accoglienti" del 2020, fra le 12 località premiate all'interno della Regione, ben 8 appartengono alle province romagnole. Brilla in particolare la provincia di Forlì-Cesena con 6 borghi segnalati (tre nel Forlivese e tre nel Cesenate), mentre conquistano una bandiera arancione a testa le province di Ravenna e Rimini.

Per promuovere e valorizzare le località lontane dalla costa, Touring Club Italiano assegna ogni anno ad alcuni borghi dell’entroterra con meno di 15 mila abitanti la “Bandiera Arancione”. Il premio viene assegnato prendendo in considerazione vari parametri, fra cui: la valorizzazione delle risorse locali, la cultura dell’accoglienza, la spinta delle produzioni tipiche, l’imprenditoria locale e il consolidamento dell’identità territoriale.

Veniamo ora ai borghi premiati in Emilia Romagna. Nella provincia di Ravenna è ancora una volta Brisighella che fa da fiore all'occhiello tra i borghi. Dopo essere stata inclusa nella guida I borghi più belli d'Italia, Brisighella riconquista anche la Bandiera Arancione.

Di seguito tutte le località emiliano-romagnole premiate dal Touring Club con la Bandiera arancione (in ordine alfabetico): Bagno di Romagna, Brisighella, Busseto, Castelvetro di Modena, Castrocaro Terme e Terra del Sole, Fontanellato, Longiano, Monteleone (fraz. del comune di Roncofreddo), Pieve di Cento, Portico e San Benedetto, Premilcuore, San Leo.

Questi i luoghi da non perdere secondo la guida del Touring Club: Via degli Asini, strada sopraelevata e coperta, unica al mondo. La collegiata dei SS. Michele e Giovanni Battista, al cui interno si trovano importanti opere d’arte. Il raffinato olio extravergine di oliva estratto a freddo, il Brisighello DOP, al quale è dedicato il Museo all’aperto dell’olio e la Sagra dell’ulivo (fine novembre). Le feste medievali, a giugno, durante le quali Brisighella diventa un teatro naturale di rievocazione storica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il mito del Passatore: eroe cortese o spietato assassino?

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento