menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La bontà del Carnevale: si gustano le castagnole all'alchermes e alla crema

Che festa di Carnevale sarebbe senza le castagnole? Ecco come preparare questi dolci tradizionali in due gustose varianti

La festa di Carnevale porta gioia e divertimento in tutte le case, con le sue maschere e i suoi colori. Ma porta anche tanta bontà. Come vuole la tradizione, prima di affrontare la dieta quaresimale è consentito (e consigliato) fare una bella scorpacciata di loverie. Fra i tanti dolci legati al periodo carnevalesco non si possono dimenticare le golosissime castagnole.

Non mancano le varianti per la ricetta di questo dolce tipico. Infatti c'è chi le predilige ripiene di crema e chi le vuole bagnate nell'alchermes. Vediamo allora una ricetta semplice per preparare le castagnole e "condire" a vostro piacimento questi dolcetti tondi dal cuore morbido e friabile.

Castagnole all'Alchermes

Ingredienti

3 uova
370 gr di farina 00
80 gr di zucchero
60 gr di burro
1 cucchiaino di lievito vanigliato
1 scorza di limone
sale q.b.
olio per friggere q.b.
zucchero a velo
200 ml di Alchermes

Preparazione

Mescolare il burro morbido con zucchero e uova, amalgamare il tutto con cura fino a ottenere un composto omogeneo. Dunque grattugiare sull'impasta la scorza di limone e continuare ad amalgamare. Aggiungeree un pizzico di sale e la farina, sempre continuando a mescolare. Quando il composto diventa abbastanza omogeneo, aggiungere il lievito setacciato.
Prendere dall’impasto dei pezzetti di pasta, grandi circa come una castagna e formare tante palline. Mettete in una scodellina l’Alchermes e immergete qualche castagnola alla volta, facendola roteare nel liquore. Scolatele su della carta da cucina (per non bagnare troppo lo zucchero) e poi passatele nello zucchero semolato. Intanto in una padella grande si scalda l'olio. Quando l’olio è ben caldo, friggete le castagnole fino a raggiungere la doratura desiderata. A quel punto bisogna toglierle dall’olio con un mestolo forato e metterle sulla carta assorbente. Concludere con zucchero a velo e appena fredde saranno pronte da gustare.

Le castagnole ripiene

Se preferite le castagnole ripiene di crema occorre allora partire dalla preparazione della crema pasticcera. Mettete a bollire 250 ml di latte e 50 g di panna fresca a fuoco vivace. Nel frattempo mescolate in un pentolino 2 tuorli d'uovo, 80g di zucchero zucchero e 25 g di amido di mais. Aggiungete il composto al latte bollente e portate di nuovo ad ebollizione, per due minuti, mescolando continuamente, affinché non si formino grumi. Una volta spenta la fiamma, per evitare che sulla crema si formi una crosticina, copritela con della pellicola trasparente e fatela raffreddare in questo modo, prima a temperatura ambiente e poi in frigo. Più tardi, quando avrete già fritto e scolato le castagnole, potrete farcirle con la crema pasticcera messa in una sac-à-poche con bocchetta molto stretta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento