rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
social

Gusto e semplicità: 3 dolci ricette da proporre durante le feste di Natale

Due classiche ricette romagnole e uno spunto per 'riciclare' gli avanzi delle festività

Le feste di Natale sono sempre un'occasione per assaggiare tante squisitezze. E sulla tavola quello che non può proprio mancare è un buon dolce. La gastronomia romagnola è piena di ottimi dessert e qui vi proponiamo tre idee per preparare un dolce che sia allo stesso tempo tradizionale ed economico, con ingredienti semplici che vi sapranno riempire lo stomaco e scaldare il cuore.

La zuppa inglese

La zuppa inglese (o Sopainglesa in dialetto), inserita da Pellegrino Artusi nel suo celebre volume "La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene", è in effetti uno dei dolci più amati da ravennati e romagnoli e ben si adatta anche al periodo di Natale. Trattandosi di un dolce "classico" ognuno ha la sua ricetta e noi ve ne proponiamo una che sappia venirvi incontro riutilizzando qualche ingrediente che avete già in casa.

Ingredienti

4 rossi d’uovo
1/2 litro di latte
80 grammi di zucchero
40 grammi di farina o amido di mais
1 baccello di vaniglia o scorza di limone per aromatizzare
20 grammi cacao amaro
Alchermes (in alternativa un altro liquore dolce)
130 grammi di savoiardi (ma se avete pandoro, panettone o pan di spagna avanzato potreste usare anche quello)

Procedimento

Si comincia dalla crema pasticcera, lavorando con una frusta i tuorli insieme con lo zucchero e incorporando la farina. Portate il latte a ebollizione e versatelo a filo nel composto, aggiungendo  un pezzo di scorza di limone o la vaniglia e mescolate. Riportate tutto sul fuoco senza smettere mai di mescolare, finchè non avrete raggiunto la consistenza della crema pasticcera. A questo punto dividete in due la crema e in una parte mescolate il cacao. 

Mettete un fondo di Alchermes in un piattino e inumidite i savoiardi nel liquore, non troppo per evitare che poi rilascino liquido in eccesso, e sistemateli sul fondo di una pirofila. Quindi coprite i biscotti con una delle due creme. Proseguite con un altro strato di savoiardi, e coprite con l’altra crema. Quando avrete terminato, mettete la zuppa inglese in frigo per almeno due ore.

Il pandoro farcito

Una tipica ricetta per unire la cultura del risparmio alla golosità è quella del pandoro (o del panettone) farcito. Il concetto e la preparazione sono molto semplici: se avete un pandoro o un panettone "di troppo", potete guarnirlo con una golosa crema per realizzare un nuovo dolce. Insomma una ricetta che punta al risparmio sugli ingredienti, ma non sulle calorie.

Ingredienti

1 pandoro (o panettone)
3 uova
500 grammi di mascarpone
150 grammi di zucchero
zucchero a velo

Procedimento

Per preparare la crema montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere una crema chiara e spumosa e aggiungete il mascarpone fino ad amalgamatelo per bene. Trasferite la crema in una ciotola e fatela raffreddare in frigorifero, coprendola con un foglio di pellicola a contatto. Mentre aspettate, tagliate il pandoro a fette orizzontali (non troppo sottili). A questo punto spalmate su ogni sezione la vostra crema, quindi rimettete ogni fetta l'una sull'altra in maniera sfalsata così da formare una stella. Infine spolverate il tutto con zucchero a velo.

Un dolce di Natale di altri tempi

L'ispirazione per questo dolce semplice e gustoso viene dal libro "I cusinir d'e temp dla guera" di Enio Iezzi.

Ingredienti

200 grammi di zucchero (metà per la crema, metà per la guarnizione)
100 grammi di burro
270 grammi di farina
1/2 cucchiaio di bicarbonato
sale q.b.
cannella q.b
2 uova
450 grammi di frutta candita
3 cucchiai di tè freddo
succo di limone
1 bicchiere d'acqua

Procedimento

Fate una crema con 100 grammi di zucchero, il burro e un poco d'acqua. A parte mescolate la farina, il bicarbonato, il sale, la cannella, il tè freddo e le uova. Poi unite i due composti e mescolate fino a far amalgamare bene la crema. Mettete il tutto in una teglia imburrata e cuocete in forno a temperatura non troppo alta per circa due ore. Nel frattempo potete preparare la guarnizione: stemperate il resto dello zucchero in acqua fino a togliere i grumi, poi aggiungete il succo di limone. Mescolate bene e, quando la torta in forno sarà pronta, spalmatevi il composto sopra con un coltello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gusto e semplicità: 3 dolci ricette da proporre durante le feste di Natale

RavennaToday è in caricamento