Ravenna sulla Lonely Planet: ecco come ci vede la famosa guida di viaggio

La città bizantina brilla nella nuova guida sull'Emilia Romagna. Spazio a monumenti, mosaici, ma anche alle ceramiche faentine, le spiagge e i cappelletti

Dal 5 dicembre 2019 è disponibile la nuova guida Lonely Planet dedicata all'Emilia Romagna che, in quasi 500 pagine, esplora la nostra regione nelle sue molteplici sfaccettature, passando dal mar Adriatico all’Appennino, raccontando la pianura, i borghi, le città d’arte e tutte le bellezze che vi si possono trovare.

Insomma un territorio dai mille colori dove brilla Ravenna e la sua provincia.

Nella guida si trovano tante foto suggestive e i consigli degli autori per apprezzare la vera essenza dei luoghi. Vengono poi forniti gli strumenti e gli itinerari per pianificare il viaggio che si preferisce. E infine vengono indicati i luoghi più famosi e quelli meno noti per rendere unico il proprio viaggio.

Il volume è suddiviso in 4 sezioni che approfondiscono i seguenti temi: Il Po e il suo delta, La Via Francigena, A tavola in Emilia-Romagna e Viaggiare con i bambini.

Cosa dice la Lonely Planet su Ravenna?

Per presentare la nostra provincia la guida afferma: "Se vi serve una ragione ‘erudita’ per esplorare questa magnifica provincia, sappiate che senza vedere Ravenna non potrete mai cogliere appieno il passaggio tra l’arte antica e quella cristiana".

Il capitolo include un approfondimento su Ravenna e sui dintorni del capoluogo, ma dedica un certo spazio anche alle città di Bagnacavallo, Lugo, Cervia, Faenza e Brisighella.

Alcuni luoghi e monumenti consigliati

Nel descrivere Ravenna la Lonely Planet parte proprio dal mosaico e quindi dai suoi principali monumenti segnalando: la basilica di San Vitale, il mausoleo di Galla Placidia, il Battistero Neoniano, Sant’Apollinare Nuovo e Sant’Apollinare in Classe.

Secondo gli esperti di Lonely Planet, Ravenna fa parte della “top 16” delle località imperdibili nella regione, già segnalata nel 2018 dalla guida internazionale tra le destinazioni "Best in Europe". Saltano all’occhio curiosità e proposte di esperienze inedite: come per esempio la Via dei Poeti (via Mazzini), percorso letterario con pannelli che riportano i pensieri dedicati alla capitale del mosaico da scrittori come Henry James, Herman Hesse, Freud e Marguerite Yourcenar, e i tour estivi di Mosaico di Notte.

Uscendo dalla città viene posta l'attenzione sul territorio faentino, indicando tra i luoghi consigliati il Mic - Museo internazionale della ceramica e Palazzo Milzetti, il borgo di Brisighella, ma anche Riolo e le sue Terme, protagonisti di una scheda di approfondimento.

Non solo borghi e monumenti...

Non si parla però solo dei luoghi d'arte e cultura. Ravenna e il suo territorio infatti vengono esaltati anche per le spiagge, le pinete e i cappelletti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di coronavirus nella provincia di Ravenna: positivo un ragazzo di 21 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

  • Proroga della chiusura delle scuole? In Regione ci stanno pensando. L'assessore alla Sanità: "E' probabile"

Torna su
RavennaToday è in caricamento