menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Nazionale di Calcio di Miss Mamma Italiana vince la Partita del Sorriso a Lido Adriano

La Nazionale di Calcio di “Miss Mamma Italiana” ha vinto l’incontro con il risultato finale di 6 a 5

Dopo le due “Partite del Sorriso”, che la Nazionale di Calcio di “Miss Mamma Italiana”, ha giocato nei mesi scorsi all’interno del Carcere “Lorusso Cutugno” di Torino, per incontrare il Team delle Mamme e delle Donne detenute nel carcere piemontese e a Roma, per incontrare nel super carcere di “Rebibbia” (che, con le sue 400 recluse è il carcere femminile più grande d’Europa), il Team delle Mamme e Donne lì detenute, la Nazionale di Calcio di “Miss Mamma Italiana”, nei giorni scorsi, è ritornata nuovamente in campo, per sfidare sul campo di calcio del “Aparthotel Costa Paradiso”, il Team “Lido Adriano nel Cuore”, l’evento sportivo è stato patrocinato dalla Pro Loco di Lido Adriano, di cui è Presidente Gianni De Lorenzo.

La Nazionale di Calcio di “Miss Mamma Italiana”, composta dalle mamme vincitrici di fascia dell’unico concorso italiana di bellezza e simpatia dedicato alle mamme italiane, di proprietà esclusiva della Te.Ma Spettacoli, dalla sua prima edizione ad oggi (il team, è nato con l’intenzione di sostenere iniziative a scopo benefico in tutta Italia, con la dolcezza ed il sorriso delle mamme italiane) e allenata dal forlivese Pierpaolo Maretti, ha vinto l’incontro con il risultato finale di 6 a 5. 

Tra le calciatrici “Miss”, di cui il capitano è Barbara Semeraro di Forlì “Miss Mamma Italiana Sponsor Top 2016” ed il Portiere è il cesenate Gianni Domenichini vincitore del titolo assoluto “il Babbo più Bello d’Italia 2006” (anche questo concorso è un’esclusiva della Te.Ma Spettacoli), sono scese Gabriella Buso di Brugine (Padova), “Miss Mamma Italiana Evergreen 2019”; Patrizia Modena di Conselve (Padova), “Miss Mamma Italiana Gold Sponsor Top 2014”; Annalisa Martinengo di Arquà Petrarca (Padova), “Miss Mamma Italiana Gold Glamour 2011”; Emanuela Zito di Montecchio Maggiore (Vicenza), “Miss Mamma Italiana Gold Simpatia 2017”; Romina Lombardo di Chioggia (Venezia), “Miss Mamma Italiana Gold Romantica 2018”; Sandra De Caro di Ravenn,a “Miss Mamma Italiana Evergreen Romantica 2018”; Patrizia Verlicchi di Ravenna, “Miss Suocera 2018”; Piera Sderlenga di Ravenna, “Pre Finalista Miss Mamma Italiana Gold 2020”; Rosy Vaglica di Lido Adriano, “Miss Mamma Italiana Gold Simpatia 2017”; Annarita Vozza di Cervia, “Miss Mamma Italiana Simpatia 2019”; Elisa Ceretti di Forlì, “Pre Finalista Miss Mamma Italiana Gold 2020”; Elena Tassinari di Castrocaro, “Pre Finalista Miss Mamma Italiana Gold 2020”; Romina Tognarini di Longiano, “Pre Finalista Miss Mamma Italiana 2020”; Linda Demiraj di Cesena, “Pre Finalista Miss Mamma Italiana Gold 2020”; Maria Giovanna Baies di Gambettola, “Pre Finalista Miss Mamma Italiana 2016”; Erika Collina di Savignano sul Rubicone, “Miss Mamma Italiana Dolcezza 2016”; Debora Ardini di Bellaria Igea Marina, “Miss Mamma Italiana Radiosa 2019”; e Chiara Di Donato di Firenze, “Miss Mamma Italiana Gold Simpatia 2019”.

“Miss Mamma Italiana” sostiene “Arianne Endometriosi”, Associazione Onlus Nazionale per la lotta all’endometriosi con sede a Casalecchio di Reno, di cui è presidente Sonia Cellini. L’endometriosi è una malattia complessa e spesso sottovalutata, malattia cronica e spesso progressiva, che in Italia colpisce 3 milioni di donne fin dall'adolescenza. Si parla di endometriosi quando l'endometrio, il tessuto normalmente presente all'interno dell'utero si trova in altre sedi, ovaie, tube, peritoneo, vescica, uretre, intestino, vagina, formando "noduli", "tumori", "lesioni", "impianti" che possono causare dolore, sanguinamenti interni, infiammazioni croniche ed altri sintomi associati. La malattia è una delle più diffuse cause di infertilità, il 30% delle donne che soffre di questa malattia non riesce a concepire, e ha pesanti risvolti sulla vita familiare, sociale e lavorativa di chi ne soffre. Le cause possono essere legate ad alcuni fattori ambientali ed inquinanti e possono essere di origine genetica).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento