Bertolino (Ac): "Servono punti di ascolto per rispondere alle esigenze dei cittadini"

Per il Coordinatore di Alleanza di Centro la presenza di uffici informativi darebbe alla gente comune la "possibilità di ottenere risposte chiare e soddisfacenti dalla politica"

La convivenza sociale è un elemento fondamentale del benessere comune. Lo stesso Aristotele “elogiava” la convivenza sostenendo che “chi non ha modo di associarsi agli altri, oppure non ha bisogno di far parte di una città per il fatto di essere autosufficiente, questi è o una bestia o un dio”.

Da tempo e ancor più in questo periodo storico ove l’egoismo e la paura alimentano la disaffezione e l’allontanamento dalla politica, deve essere compito della politica locale cercare di tessere un nuovo e più interessato avvicinamento al cittadino.

Le amministrazioni comunali, a tal fine, dovrebbero modificare la vecchia e anacronistica modalità di “fare” politica. Il cittadino nell’epoca moderna (forse anche nell’era di Machiavelli) è più attento alle notizie prodotte “just in time” senza però, rendersi conto della veridicità delle stesse; la mole di notizie, a volte foriere di difficoltà di apprendimento, va scremata e incanalata verso una risposta soddisfacente e oggettivamente valida.

Sarebbe opportuno la creazione di punti di ascolto presso la sede del Comune e presso i decentramenti in tutto il territorio comunale per “avvicinarsi” alle esigenze dei propri cittadini. La speranza di un futuro migliore va alimentata e cullata dai rappresentanti scelti dal popolo. “Il punto di ascolto” ovvero un ufficio dedicato all’illustrazione, ad esempio, delle possibilità di accedere a contributi a fondo perduto, eventuali agevolazioni fiscali per TARI, TASI e IMU nonché sulle scadenze dei pagamenti, indicazioni per richiedere agevolazioni per famiglie disagiate.

La possibilità di ottenere risposte chiare e soddisfacenti sarebbe un buon inizio per una nuova epoca rinascimentale della politica. Alimentiamo la speranza e torneremo sicuramente a vivere in città più libere ed economicamente più forte. Questa visione sarà punto fondamentale della nostra proposta elettorale anche a Ravenna, che spesso si dimentica dei suoi cittadini soprattutto quelli più disagiati.

Mauro Bertolino, Coordinatore Emilia Romagna Alleanza di Centro per i territori
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "Emilia-Romagna zona gialla da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Camion dei pompieri si ribalta di ritorno da un incidente: 3 feriti in ospedale

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Un lupo alle porte del centro città: "Ha la rogna, ma non è pericoloso"

  • Coronavirus, numeri ancora alti: 17 vittime nel ravennate, muore un 55enne

Torna su
RavennaToday è in caricamento