← Tutte le segnalazioni

Altro

La Pigna: "Grazie al sindaco per avere accolto le nostre proposte"

Redazione

In questi mesi di emergenza sanitaria abbiamo presentato al Sindaco Michele de Pascale decine e decine di proposte, volte ad intraprendere iniziative a sostegno delle aziende, delle attività commerciali ed artigianali, delle società sportive e dei tanti ravennati che si sono improvvisamente trovati ad affrontare una grave per quanto imprevista crisi economica. Era, infatti, chiaro fin dai primi giorni di “lockdown” che le ripercussioni sul nostro tessuto economico e sociale sarebbero state potenzialmente devastanti.  Occorreva, quindi, mettere subito un freno a questo pericolo; ecco perché abbiano inondato il tavolo del Sindaco con suggerimenti e proposte, studiate e meditate. E anche se con mesi di ritardo, ad oggi ben 7 delle nostre proposte sono state accolte dall’amministrazione de Pascale e molte di queste hanno cominciato l’iter amministrativo per la loro attuazione. L’esenzione per le famiglie ravennati dal pagamento delle rette e dei pasti delle scuole dell’infanzia; il rinvio del pagamento della Tosap e dell’imposta comunale sulla pubblicità; la sospensione ed il rivio del riversamento dell’imposta di soggiorno; la cancellazione di Tari e Tosap per le attività costrette alla chiusura in queste settimane e la riduzione delle stesse imposte per aiutarne la riapertura; la cancellazione dei canoni a carico delle società sportive per l’uso degli impianti e delle palestre comunali; il progetto “palestre nei parchi”; la concessione gratuita degli spazi pubblici a bar e ristoranti  per aumentare il numero dei coperti e rianimare la vita della città e delle località dei lidi e del forese.  Altre proposte sono, invece, state scartate, come la richiesta di sanificazione di tutti i luoghi pubblici con una soluzione enzimatica atossica e non pericolosa per l’ambiente e per le persone e L’azzeramento di Tari ed Imu per gli immobili privati degli agricoltori colpiti dalle gelate di marzo ed aprile.  Restano, ad oggi, ancora al vaglio del Sindaco altre richieste, tra le quali: la concessione di un contributo di 1000 euro, una tantum e a fondo perduto, per i cittadini in difficoltà economica che non hanno accesso ad altre forme di sostegno e/o ad ammortizzatori sociali; la riduzione della Tari  per le famiglie in ristrettezza economica; la riduzione della parte comunale dell’Imu, a favore delle attività commerciali ed artigianali per tutto il periodo di chiusura forzata; la riduzione della parte comunale dell’Imu, per i privati che concedono a loro volta una riduzione dell’affitto ai propri locatari; la riduzione di almeno il 25% del canone d’uso della piscina, a favore delle società di nuoto per tutto il 2021; l’erogazione di incentivi per l’uso della bici, per gli spostamenti in città; la realizzazione di una “bicipolitana” che colleghi adeguatamente la città con il forese e con i lidi. Ci teniamo, quindi, per una volta a ringraziare il Sindaco de Pascale per avere accolto un numero importante delle nostre proposte e ci auguriamo che possa mostrare la medesima sensibilità per quelle ancora in attesa della sua valutazione. Per il bene del nostro territorio, dei ravennati e delle tante aziende ed attività che sostengono la nostra economia.

Veronica Verlicchi, la Pigna

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento