menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

20-0 cancellato, accolto il ricorso: Ravenna-Ferrara dovrà disputarsi

La gara dovrà quindi essere recuperata in data da definirsi.

Era il 7 marzo. Al PalaCosta si sarebbe dovuta disputare la sfida tra OraSì Ravenna e il Kleb Basket Ferrara. Ma i ferraresi non si sono presentati nell’impianto di Piazza Caduti sul Lavoro, a causa dell'impossibilità dei giocatori di sostenere una gara dopo il lungo periodo di quarantena causato dal Covid-19. Risultato: 20-0 per i padroni di casa. Ferrara ha presentato ricorso e venerdì è arrivato il risultato: la Corte Sportiva d’Appello ha accolto il reclamo nei confronti del provvedimento disciplinare del Giudice Sportivo che aveva omologato la gara col risultato di 20-0, impugnando il provvedimento di omologazione e annullandolo. Pertanto la gara dovrà quindi essere recuperata in data da definirsi. Così la nota del Kleb Basket Ferrara: "Le due società, con i propri legali, si sono confrontate difendendo opposte posizioni in merito all’omologazione del risultato a tavolino. Sono 10 i giorni per l’uscita delle motivazioni di tale decisione, mentre ora è da individuarsi, in un calendario già molto fitto, la data percorribile per il recupero Ravenna-Ferrara".

La vicenda

A poche ore dalla sfida la società del presidente Roberto Vianello aveva emesso un lungo comunicato per presentare la propria ricostruzione dei fatti, spiegando che sarebbe stata disponibile a spostare l’incontro se la società estense avesse fornito una documentazione medica redatta da un ente sanitario esterno alla società in merito alla non idoneità dei giocatori a scendere in campo. Gli estensi avevano prodotto un documento focalizzato solo sugli esami del proprio staff medico. Da qui la decisione di Ravenna di respingere la richiesta degli avversari.

"La decisione del Presidente Vianello ci lascia stupiti, perché si è attiene unicamente al fatto che, da regolamento della Federazione, esistano i termini per effettuare la partita, ma non tiene purtroppo conto della dettagliata relazione dello staff medico societario del Kleb, in cui si sottolinea che ben 7 su 10 giocatori non hanno superato i test cardiorespiratori e addirittura uno di loro è stato ricoverato in ospedale - avevano scritto in merito gli estensi -. Pur riconoscendo che le regole sono fatte per essere rispettate, la nostra priorità, con tutto il rispetto per la pallacanestro e lo sport, è la salute dei nostri ragazzi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento