Nocciolini gol: il sogno playoff del Ravenna continua

Alla squadra di Foschi è bastato il pareggio siglato Nocciolini per passare il turno

Emozioni a non finire al Benelli. Dalla pioggia del Benelli emerge il grande carattere di un Ravenna FC che nel primo turno di playoff regala al proprio pubblico la soddisfazione di eliminare una delle candidate alla vittoria finale come il Vicenza. Sono stati gli ospiti, che per passare potevano solo vincere, a passare in vantaggio con un colpo di testa di Guerra. La reazione ravennate non si è fatta attendere a lungo e dopo la mezzora ci ha pensato Nocciolini a pareggiare i conti, sfruttando in scivolato un assist di Galuppini. Nella ripresa brivido per i padroni di casa: all'angolo di Giacomelli battuto da destra, l'incornata di Guerra si è stampata sulla traversa, dopo la provvidenziale deviazione di Venturi. match è stato caratterizzato da un tempo inclemente. Il Ravenna giocherà già mercoledì a Salò contro la Feralpi.

“Abbiamo affrontato una squadra molto forte che ci ha messo in difficoltà - esordisce mister Luciano Foschi -. Ma anche questa volta ne siamo usciti vincitori, non ci siamo disuniti una volta in svantaggio. E’ stata una gara molto equilibrata, nel secondo tempo abbiamo subito un po’ la loro fisicità, magari in qualche mischia. Ma possiamo dire di esserci meritato il passaggio del turno, siamo stati premiati per tutto quello fatto quest’anno. Ci siamo calati nella parte ed abbiamo lottato come leoni, siamo molto soddisfatti di quello che stiamo facendo”

La partita

La cronaca del match vede subito al 3’ pericoloso il Vicenza con la discesa di Curcio che prova a metterla in mezzo per Guerra, ma il pallone pericoloso a centro area è fuori dalla portata dell’attaccante. Al 7’ brivido su angolo del Vicenza con Venturi che perde il pallone per un attimo ma da terra è lesto nel riprenderlo. Il tema della partita è chiaro, con gli ospiti aggressivi per portare a casa il risultato. Il Ravenna non ci sta e ci prova con Galuppini che al 9’, trovato in area da Eleuteri, salta un uomo in area e conclude sul primo palo, fuori di un soffio. Al 18’ discesa di Zarpellon che mette in mezzo un pallone all’altezza del limite dell’area sul quale arriva Bianchi in corsa che che conclude centralmente. Passano gli ospiti al 22’ con Guerra che è bravissimo in tuffo di testa ad anticipare il proprio marcatore sul primo palo sul cross di Stevanin. Il Ravenna dimostra di non essere da meno degli ospiti ed al 33’ trova un meritato pareggio sull’asse Nocciolini-Galuppini con l’atteso Barba Bomber che in scivolata spiazza Grandi su un cross velenosissimo di Galuppini. Passa un solo minuto e Giacomelli ha sui piedi una palla comoda da spingere in rete sull’uscita a vuoto di Venturi, ma conclude fuori.

La ripresa si apre con Bresciani al posto di Barzaghi ed il maltempo che continua a farla da padrone, con vento forte e pioggia incessante che rendono il campo pesantissimo. Ospiti che partono con aggressività alla ricerca del goal che possa consentire il passaggio del turno, la prima conclusione arriva con Stevanin che impegna Venturi alla respinta plastica su un diagonale dalla fascia sinistra.
Ci prova ancora Giacomelli, il più attivo dei biancorossi, al 20 su punizione ma Venturi fa buona guardia ed Eleuteri spazza in angolo ogni possibile velleità ospite. Al 25’ l’occasione che può cambiare le sorti del match, con lo splendido colpo di reni di Venturi sul colpo di testa di Guerra a botta sicura che viene deviato sulla traversa, con il Benelli che esulta come fosse un goal fatto.

Ospiti che ci provano con palloni buttati in area, e difesa giallorossa ordinata pronta a respingere ogni velleità ed a ripartire quando possibile. Al 35’ anche Papa dimostra di avere il piede caldo su punizione ed impegna severamente Grandi dal limite con una palla che rimbalza a pochi centimetri dalla linea di porta. L’ultima occasione per gli ospiti è al 43’ con il tiro dal limite di Laurenti, alto sopra la traversa. C’è ancora tempo nel recupero per l’espulsione di Eleuteri reo di aver detto qualche parola di troppo al direttore di gara. Al fischio finale scoppia l’esultanza del pubblico per un sogno che non vuole fermarsi qui. Mercoledì, questa volta in trasferta, la truppa di Foschi riparte dal Turina di Salò, per passare il turno una sola opzione: vincere!

Tabellino

RAVENNA (3-5-2): Venturi; Boccaccini, Jidayi, Lelj; Eleuteri, Papa, Esposito (7' st Martorelli), Maleh, Barzaghi (1' st Bresciani); Galuppini (12' st Raffini), Nocciolini (39' st Ronchi). All.: Foschi

A disposizione: Spurio, Selleri, Scatozza, Gudjohnsen, Siani, Sabba, Trovade

VICENZA (4-3-1-2): Grandi; Salviato, Pasini, Bizzotto, Stevanin (29' st Martin); Zonta (15' st Pontisso), Cinelli, N. Bianchi (22' st Laurenti); Curcio (22' st Maistrello); Guerra (29' st Arma), Giacomelli. All.: Colella

A disposizione: Albertazzi, D. Bianchi,  Zarpellon, Bonetto, Gashi, Mantovani, Bovo

ARBITRO: Meraviglia di Pistoia

RETI: 21' pt Guerra (V), 32' pt Nocciolini (R)

NOTE: espulso Eleuteri (R)  al 45' st per proteste; ammoniti Jidayi, Boccaccini, Maleh (R), Giacomelli, Cinelli, Bizzotto (V)

Potrebbe interessarti

  • Benefici ed effetti collaterali dello zenzero

  • Scuole medie: ecco l'elenco degli istituti secondari di I grado del comune di Ravenna

  • Biblioteche a Ravenna: elenco, contatti e informazioni

  • Come pulire il forno a microonde con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Estate maledetta sulle strade, nuova sciagura: centauro muore in uno scontro con un'auto

  • Ennesima sciagura sulle strade: spezzata un'altra giovane vita

  • Paura in spiaggia: uomo rischia di annegare mentre fa il bagno

  • Scontro frontale tra auto: tre feriti, grave un trentenne

  • Il primo tentativo era fallito, tenta di suicidarsi annegando: nuovo provvidenziale salvataggio

  • La vittoria sulla malattia, il cantante "Titta" annuncia: "Sono guarito"

Torna su
RavennaToday è in caricamento