rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport

A Ravenna si ricomincia a respirare aria di football con i Chiefs

Per i ravennati la stagione 2017 sarà la prova di maturità, avendo a sfavore un roster giocatori numericamente non proprio rigoglioso come dovrebbe

Questa domenica alle ore 14.30 i Ravenna Chiefs scenderanno in campo per la prima partita di regular season del campionato nazionale di seconda divisione (A2). Dopo aver conseguito il titolo in terza divisione nel 2015, e dopo aver disputato un campionato di tutto rispetto  da neopromossi nel 2016, è arrivato il momento della prova di maturità. Così la pensa l’Head Coach Michele Agnoletti, e così sarà per la compagine giallo rossa. La squadra in questi ultimi anni ha affrontato una grandissima “metamorfosi”, fatta di sviluppi, di cambiamenti radicali, fatta di addii e di nuovi volti, ma il cuore pulsante è sempre lo stesso.

Quella voglia di football che a Ravenna ha messo radici da tanti anni, e nonostante la scarsa visibilità di questa disciplina sportiva, non cede di un solo centimetro, perché i ragazzi che indossano quel casco rosso, oltre a far valere i propri valori sportivi in campionato, hanno il grandissimo compito di infondere nei giovani ravennati la curiosità e la voglia di provare questo sport, e non c’è altro modo per dimostrarlo se non contagiandoli di passione, dedizione e sacrificio che ogni domenica metteranno sul campo.

Per i ravennati la stagione 2017 sarà la prova di maturità, avendo a sfavore un roster giocatori numericamente non proprio rigoglioso come dovrebbe, dal quale il coaching staff è riuscito ha sopperire le lacune tecniche grazie alla qualità e sostanza dei giocatori più esperti, ed al contempo integrando i nuovi. Da segnalare l’arrivo in casa Chiefs, di due giocatori provenienti da Riolo Terme (Berserk), Emanuele Mongardi atleta impostato ed utilizzabile sia come Quarterback che come Wide receiver e Matteo Malpezzi (corner back), entrambi ben integrati e pronti ad esprimere il proprio valore. Insieme a loro si sono aggiunti anche alcuni “novelli”, formati in questi mesi di preparazione atletica e tecnica, impazienti di ritagliarsi il proprio spazio sul campo.

Gli avversari, Braves Bologna, sono ben conosciuti alla compagine giallorossa, un team bolognese nato dalle ceneri dei Neptunes e successivamente dei Seahawks. Gli emiliani hanno imbastito un buon mercato durante l’off season, rimpinguando tutti i settori. Alcuni rientri di vecchie conoscenze e altri acquisti provenienti da squadre limitrofe. Un grande avversario sarà sicuramente un grande stimolo per i capi indiani. Il team bolognese, molto fisico ed aggressivo, è in grado di produrre del buon gioco sia di corse che di lanci, mettendo sicuramente a dura prova la difesa ravennate. Difesa che da quest’anno è sotto la guida del nuovo Defensive Coordinator Osvaldo D’Aria, il quale in questi mesi ha trasmesso tecnica e iniettato una buona dose di “carica” a tutto il suo reparto.

L’attacco, coordinato sempre da Michele Agnoletti, sarà pronto a sudarsi ogni singola yard ed ogni singolo pallone. Come dimostrato in questi ultimi anni, l’offense giallorossa è capace di sviluppare qualsiasi gioco, affidandosi alla precisione “chirurgica” del QB Francesco Malta, alla protezione massiccia delle linee ben rodate e alle potenzialità del pacchetto running back e wide receiver (ricevitori). In questa domenica pomeriggio di football, non mancherà l’half time show delle Cheerleader e un bar a vostra disposizione per sfamarvi. Ci vediamo domenica 26/02 kick off ore 14.30 al Chiefs Field in via del Marchesato 60, Marina di Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Ravenna si ricomincia a respirare aria di football con i Chiefs

RavennaToday è in caricamento