Sport

Al PalaCosta la Conad riceve Talmassons e vuole ritrovarsi, coach Bendandi: "Affrontiamo una squadra esperta"

"Il nostro obiettivo resta quello di trasferire in partita quanto di buono facciamo in allenamento, mantenendo prima di tutto la nostra identità”

È una Conad in cerca di riscatto dopo la prestazione sottotono nella trasferta di Soverato quella che attende domani, domenica 6 dicembre, alle ore 17, al PalaCosta, la Cda Talmassons. Le ravennati, reduci da tre sconfitte di fila, cercheranno prima di tutto di ritrovare la proprio identità di gioco che due settimane fa, contro la capolista Cutrofiano, si era vista nonostante gli zero punti portati a casa. Nel match di andata la Conad si impose per 3-1 in trasferta e vorrebbe ripetere il risultato per conquistare i primi punti del girone di ritorno, ma di fronte troverà una squadra in palla, che sembra aver trovato il proprio equilibrio vincendo le ultime due partite disputate. Nelle file delle padrone di casa prosegue la rotazione delle ragazze del settore giovanile aggregate alla prima squadra con la prima convocazione per la giovanissima Nicole Piomboni, schiacciatrice classe 2005. In panchina ci sarà però per la prima volta anche Laura Grigolo, ancora ferma ai box per il grave infortunio al ginocchio patito nel pre-campionato, ma che ha chiesto di poter sostenere le compagne da vicino. Fischio d’inizio alle ore 17 di domani, domenica 22 novembre, al PalaCosta, rigorosamente a porte chiuse in ottemperanza alle disposizione in merito di Covid-19. Arbitri del match saranno Antonio Licchelli e Denis Serafin.

Coach Simone Bendandi introduce così il match: “Il riscatto che cerchiamo in questa partita per me consiste nell’atteggiamento. Il comandamento è prima di tutto avere un atteggiamento completamente diverso da quello remissivo e senza capacità di reagire visto a Soverato. È logico poi che, guardando la classifica, se vogliamo continuare a far qualcosa di buono, dobbiamo anche cercare la vittoria, come facciamo ogni domenica. Ma il risultato passa prima di tutto per un cambio di atteggiamento, perché per me giocare vuol dire non mollare mai e imparare anche ad avere un termometro della squadra e della situazione. Non possiamo permetterci il numero di errori allucinante che abbiamo fatto a Soverato. Affrontiamo una squadra esperta che ha ritrovato il sestetto con Mazzoleni e Tirozzi, inolte conosciamo bene anche Cecilia Vallicelli e sappiamo che si tratta di giocatrici, compresa Smirnova, altro loro punto di riferimento, che conoscono la Serie A2 più che bene. In aggiunta possono contare su Bartesaghi che è una schiacciatrice molto potente e interessante. Il nostro obiettivo resta quello di trasferire in partita quanto di buono facciamo in allenamento, mantenendo prima di tutto la nostra identità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al PalaCosta la Conad riceve Talmassons e vuole ritrovarsi, coach Bendandi: "Affrontiamo una squadra esperta"

RavennaToday è in caricamento