Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

Al termine di una trasferta difficile Teodora batte in rimonta l'Olbia

Ora, in attesa delle altre partite della giornata e di alcuni recuperi, la Conad è seconda in classifica a -3 da Busto Arsizio, che affronterà domenica prossima nello scontro diretto

Torna al successo e lo fa al termine di una trasferta difficile la Conad Olimpia Teodora Ravenna, che batte 3-1 in rimonta Olbia e conquista 3 punti importantissimi per la classifica. La squadra di Coach Bendandi, che ruota molto le sue giocatrici utilizzando anche sestetti mai provati fino ad ora, combatte punto su punto e mostra una bella reazione dopo il primo set, limitando molto quegli errori in attacco che erano stati un po’ il tallone d’Achille nelle ultime gare. Ora, in attesa delle altre partite della giornata e di alcuni recuperi, la Conad è seconda in classifica a -3 da Busto Arsizio, che affronterà domenica prossima nello scontro diretto. Prima però ci sarà il turno infrasettimanale che vedrà le ravennati ospitare Montale al PalaCosta.

Al fischio d’inizio Coach Bendandi sceglie il sestetto con Morello, Piva, Bernabè, Guidi, Torcolacci, Guasti e Rocchi libero. Dopo un avvio equilibrato, l’ace di Guasti e il muro di Piva regalano il primo allungo alle ospiti (3-6). Olbia pian piano recupera e trova il pareggio a quota 11, poi nella parte finale del set piazza un doppio parziale decisivo: con i muri di Poli e Joly le padrone di casa scappano sul 20-16, poi allungano fino al 24-17 e chiudono la prima frazione per 25-18. In avvio di secondo set arriva la reazione della Conad con il muro di Guasti, schierata da opposto, che vale subito lo 0-3. Olbia resta agganciata e ritrova la parità sul 6-6 con l’ace di Joly, ma Piva risponde sempre dal servizio per il 7-9. Le squadre combattono punto su punto, con le sarde che si portano anche avanti sull’11-10 e Ravenna che risponde con Monaco e Assirelli per il 16-18. Ancora equlibrio fino al 20-20, ma nel finale sono le Leonesse romagnole a piazzare la zampata, con Piva che chiude un parziale di 1-5 che vale il secondo set (21-25). La terza frazione si apre ancora una volta all’insegna dell’equilibrio, poi è la Conad a pizzare il primo allungo con due attacchi consecutivi di Piva per il 6-9. Le ospiti lavorano bene in situazione di cambio palla impedendo la rimonta alle avversarie e trovano la fuga con Torcolacci (12-16) e Monaco (14-19). L’ace di Assirelli vale il 17-23 e Guasti chiude i conti per il definitivo 19-25. Ancora Guasti apre il quarto parziale con due punti che valgono lo 0-3 in favore delle ravennati. Le padrone di casa ricuciono sul 9-10 con il muro di Ghezzi, ma la Conad riesce a mantenere un break di vantaggio e tenta l’allungo con un attacco e due ace consecutivi di Torcolacci, che valgono il 13-18. Dopo il timeout Olbia si riporta sul 16-18, ma due attacchi di Assirelli e il muro di Morello bloccano la rimonta sul 17-22. Ancora un muro, stavolta di Torcolacci, vale il 19-24 e l’Olimpia Teodora può festeggiare i 3 punti chiudendo la gara per 20-25.

“Siamo riusciti a prenderci questi tre punti – commenta a caldo Coach Simone Bendandi – che confermano che siamo assolutamente ancora in gioco, cosa che, al contrario di qualcun altro, non avevamo mai messo in dubbio. La strada è ancora molto lunga, ma questa è un’ottima vittoria su un campo difficile. Voglio fare tanti complimenti alle ragazze che si sono comportate molto bene giocando tra l’altro un sistema che non avevamo mai neanche provato. Prima di tutto Guasti che si è trovata in un ruolo che da tanti anni non ricopriva e a Monaco, che da giovanissima ha dato un grande contributo. Tanti complimenti anche alle altre che hanno dato tutto in campo, quello che è stato bello è stato vedere la reazione dopo il primo set. Sicuramente oggi abbiamo avuto la capacità di ragionare e avere più pazienza di altre volte, commettendo meno errori diretti in attacco. Anche senza fare il punto subito, siamo riusciti a mettere in difficoltà il loro contrattacco e quindi poi lavorare bene a muro-difesa. Adesso ci aspetta questa settimana di fuoco e vedremo come gestirla, ma devo dire che sono orgoglioso della squadra perché non venivamo da un momento facile e abbiamo reagito bene. È ancora lunga e bisogna ancora guadagnarsi tutto sul campo, ma oggi ci siamo guadagnati una gran bella vittoria”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al termine di una trasferta difficile Teodora batte in rimonta l'Olbia

RavennaToday è in caricamento